«Chalet Ciro», il Tar bacchetta il Municipio: no alla riduzione di spazio

di Pierluigi Frattasi

Stangata del Tar sul Comune di Napoli nel ricorso per i tavolini dello Chalet Ciro, a Mergellina. Il Tribunale amministrativo accoglie in via cautelare la domanda presentata a giugno dallo storico chalet del Lungomare e sospende i provvedimenti di Palazzo San Giacomo che avevano imposto la riduzione dello spazio occupato da sedie e ombrelloni dagli attuali 100 a soli 20 metri quadrati, equiparando Ciro a un semplice chiosco cittadino. Una decisione sconfessata ieri dai giudici amministrativi.

Pur non entrando nel merito del ricorso, nell’ordinanza di sospensiva emessa dalla VII Sezione del Tar Campania, presieduta da Rosaria Messina, i giudici censurano fortemente il diniego del Municipio ai tavolini «motivato dall’applicazione del “Regolamento dei chioschi su suolo pubblico” che stabilisce un limite di 20 metri quadrati relativo alla superficie concedibile», ritenendo «meritevole di considerazione la censura attinente alla non applicabilità del suddetto regolamento alla fattispecie odierna, vista la consistenza della struttura adibita a ristorazione, circa 109 metri quadrati di superficie dalla Chalet Ciro srl».

Continua a leggere sul Mattino Digital

 
Mercoledì 13 Settembre 2017, 09:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP