Caso Whirlpool, sottoscritti al ministero i contratti di solidarietà

Sono stati siglati oggi con Whirlpool al ministero del Lavoro i contratti di solidarietà per tutti gli stabilimenti italiani interessati, in applicazione dell'intesa quadro già raggiunta al Ministero dello Sviluppo economico in data 25 ottobre. Lo rendono noto in un comunicato congiunto Fiom-Cgil, Fim-Cisl e Uilm. Più in particolare, rilevano, gli ammortizzatori sono prorogati fino al 6 aprile 2020 per gli stabilimenti di Napoli, Comunanza, Siena e gli enti centrali di Fabriano, Pero e Cassinetta; sono prorogati invece fino a 31 dicembre 2020 per gli stabilimenti di Melano e Carinaro; infine fino al 31 dicembre 2019 per Whirlpool R&D di Cassinetta. Resta fermo in ogni caso l'impegno istituzionale dell'intesa quadro alla copertura degli ammortizzatori sociali anche per tutto il 2020. Sono più in generale confermati i contenuti dell'intesa quadro, sia relativamente all'anticipo del trattamento economico da parte aziendale e alla necessità di attuare la rotazione fra i lavoratori interessati, sia relativamente all'impegno di rincontrarsi a gennaio per discutere di un nuovo piano di esodi volontari e incentivati. Sempre a gennaio le parti si rincontreranno anche per conoscere i progetti di reindustrializzazione per Caserta.
Lunedì 10 Dicembre 2018, 16:56 - Ultimo aggiornamento: 10-12-2018 18:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-12-11 12:13:52
ma per il ministero ha firmato salvini o gigino????? che telenovela!!!!!
2018-12-10 22:06:21
Sottoscritti

QUICKMAP