Campania, boom rottamazione
adesione a quota 122mila cartelle

di Francesco Pacifico

Hanno aderito più famiglie che imprese. Anche se il grosso del contenzioso sanato ha riguardo soprattutto il mondo delle aziende. Sul filo di lana Napoli ha battuto la più ricca Milano e tanto è bastato alla Campania per conquistare la medaglia d'argento tra le regioni che hanno maggiormente partecipato alla rottamazione bis delle cartelle esattoriali chiusa lo scorso 15 maggio.

Proprio l'Agenzia delle entrate-Riscossione ha reso noto che nel nostro territorio ci sono state 122mila adesioni: meno delle 176mila registrate nel Lazio ma poco più delle 113mila che si sono avute in Lombardia. E sempre stando alle prime rilevazioni effettuate dagli uffici dell'ente guidato da Ernesto Mario Ruffini, si scopre che nella nostra regione sono state rottamate cartelle per un ammontare lordo complessivo pari a oltre un miliardo e mezzo di euro, «mentre al netto dei benefici previsti dalla definizione agevolata, la cifra complessiva si attesta a circa 965 milioni di euro». A tanto ammonterebbe la cifra che dovrebbe incassare l'Erario.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 10 Luglio 2018, 09:37 - Ultimo aggiornamento: 10-07-2018 10:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP