Aurora, 12 anni malata di cancro: prima comunione con Gigi D'Alessio. «Ci sono bimbi più sfortunati di me»

di Marco Di Caterino

0
  • 9205
«Ho deciso di prendere la prima comunione nella chiesa del Parco Verde di Caivano perché qui ci sono bambini più sfortunati di me». Aurora è la bimba simbolo della Terra dei Fuochi, che ha spento dodici candeline il 6 novembre e che da cinque anni vive dentro un orizzonte fatto di ospedali, cure terribili, è di una malattia gravissima, il cancro, sempre pronto ad aggredirla. Domenica scorsa ha preso la Prima Comunione nella parrocchia del Parco Verde, dedicata a San Paolo Apostolo. La chiesa di don Maurizio Patriciello, il parroco della Terra dei Fuochi. La chiesa era stracolma, tanti bambini, donne che già alle otto avevano preso a cucinare per il gran buffet dopo la cerimonia, e una fila interminabile a consegnarle regali. E allora anche se solo per telefono, per evitare anche il contagio di un raffreddore, abbiamo chiesto ad Aurora qual è stato quello più bello. E lei risponde ridendo: «Una scatola di biscotti vuota. Vuol dire che anche chi non aveva niente mi ha regalato quel niente che per me è un tesoro di affetto». Tutto il Parco Verde si è mosso ed ha partecipato ad una maxi colletta. Aurora ha ringraziato e ha promesso che con quei soldi acquisterà i giocattoli per i bambini malati. All’uscita dalla parrocchia tra coriandoli e palloncini, ragazzine vestite come i personaggi preferiti da Aurora, c’è stato il colpo di scena. Direttamente da Roma al Parco Verde di Caivano è arrivato Gigi D’Alessio, il cantante preferito di Aurora.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 13 Novembre 2018, 23:00 - Ultimo aggiornamento: 14 Novembre, 07:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP