«Atelier della salute»: esperienze, percorsi e soluzioni per vivere meglio

di Francesca Cicatelli

Come avrebbe detto il drammaturgo francese Henry Becque, libertà e salute si somigliano: se ne conosce il valore soltanto quando si perdono. In effetti, la felicità passa anche dal benessere psicofisico ed è un raccordo tra equilibri spesso in bilico: ogni volta che vacilla, insorgono disturbi e malattie. Stando a Patch Adams, il fondatore dell’ospedale “alternativo” Gesundheit Institute, anche un abbraccio può guarire ma occorre tracciare un percorso. La salute così va conquistata a piccole dosi come gli antidoti al dolore e non è sempre facile aggiornare il benessere alle novità del settore.

In soccorso arriva l’Atelier della salute: esperienze, percorsi, soluzioni per vivere meglio. L’evento, gratuito e aperto a tutti, organizzato dalla Scuola di Medicina e Chirurgia e dall’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II, in programma venerdì 22 settembre, dalle ore 11 alle 18.30 e sabato 23, dalle ore 9 alle 17, nel Policlinico federiciano mette in relazione Scuola e Azienda che apriranno le porte della cittadella universitaria e scenderanno in campo con proposte utili e riproducibili per favorire l’adozione di stili di vita sani e sostenibili.

Una manifestazione pro salute nelle sue molteplici declinazioni. Attraverso le esperienze e le progettualità che la Scuola e l’Azienda hanno sviluppato in tema di benessere e cura, ci saranno focus e incontri su alimentazione, attività fisica, movimento, aspetti psicologici e pratiche di prevenzione, sviscerando temi come la dieta ecosostenibile, gli alimenti funzionali, health style per bambini e adolescenti, allergie, olio di palma, i falsi miti legati allo sport in fase di sviluppo, dialogo con le emozioni e le digital innovation per la gestione della salute con particolari app ad hoc, la diagnostica preventiva e l’importanza della composizione corporea e del dispendio energetico. L’obiettivo è avvicinare le persone all’adozione di sani stili di vita in modo semplice: non attraverso regole e divieti ma sperimentando nuove soluzioni.

Una due giorni di workshop interattivi, percorsi esperienziali, articolati in circa trenta stand, collocati nel piazzale antistante l’Aula Magna, in cui i partecipanti potranno confrontarsi con i gruppi scientifici multidisciplinari di Scuola e Azienda, sperimentando proposte salutari da replicare nel quotidiano; show cooking, allestiti nei locali della mensa aziendale e frutto della collaborazione tra gli esperti di nutrizione della Federico II e noti chef per favorire la consapevolezza nella scelta degli alimenti e nelle modalità di cottura; area benessere con sessioni di tecniche di rilassamento, focus sulla preparazione atletica e appuntamenti per passeggiate nelle aree verdi del complesso ospedaliero, accompagnati dagli esperti di medicina dello sport e da agronomi e botanici che sveleranno segreti e curiosità della vegetazione; area high-tech, nell’atrio delle Torre Biologica, dove saranno collocati circa dieci stand con le più recenti tecnologie ed eccellenze in termini di innovazione e sicurezza per i pazienti; visite mediche specialistiche gratuite disponibili grazie ai professionisti dell’Azienda, in collaborazione con Campus Salute Onlus e Fondazione Pro. Nell’aula grande nord, saranno, inoltre, previste delle sessioni dedicate alle good practice della Regione Campania in Europa. Info: http://areacomunicazione.policlinico.unina.it
Martedì 12 Settembre 2017, 09:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP