Agnano, babygang all'assalto della stazione Cumana. L'Eav: i genitori paghino i danni

  • 123
Una baby gang di 7 ragazzini ha preso a sassate i vetri della sala d'attesa ed il vetro blindato della biglietteria nella stazione di Agnano della Cumana. A darne notizia è Umberto de Gregorio, presidente di Eav, la holding regionale del trasporto pubblico da cui dipende la ferrovia Cumana che collega il capoluogo con i comuni flegrei. «È intervenuta la polizia - informa ancora De Gregorio - che ha fermato i ragazzi e li ha portati in commissariato, dove sono stati convocati i genitori. EAV ha presentato denuncia e chiederà ai genitori di pagare i danni. La stazione di Agnano è oggetto di frequenti atti vandalici. Ma non ci fermiamo, anzi. Entro l'estate EAV svolgerà lavori di riqualificazione completa della stazione, come anche della stazione di Dazio e Grotta del Sole sulle linee flegree».

Dei sette giovani 4 hanno età compresa tra i 14 e i 15 anni, uno è da da pochi giorni 14enne e gli ultimi 2 sono di età inferiore ai 14. Tutti i giovani sono stati identificati dalla polizia e denunciati, per poi essere affidati ai rispettivi genitori.

«Lanceremo un progetto trasparenza - aggiunge il presidente di Eav - che intende proprio coinvolgere i ragazzi. Sono stati fermati, grazie alla collaborazione con le forze dell'ordine, nei giorni scorsi i cosiddetti ragazzi della banda della circumvesuviana dai carabinieri di Castello di Cisterna. Oggi la baby gang di Agnano è stata bloccata. Insomma, è una guerra ma si combatte a testa alta. Mi pare evidente che vi è un effetto emulazione tra i ragazzi. Che si divertono cosi. Una cultura da sovvertire completamente».
Sabato 20 Gennaio 2018, 18:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP