208 chili di «botti» in garage e in auto: scatta il sequestro nel Vesuviano

Sono 208 chili i botti sequestrati dai Carabinieri della Compagnia di Castello di Cisterna durante servizi predisposti per contrastare la vendita illegale di artifizi pirotecnici. I mitari dell'arma hanno denunciato un 27enne di Somma Vesuviana e un 27enne di Sarno, entrambi incensurati.

Durante le perquisizioni, domiciliare nel primo caso e veicolare nel secondo, i 2 sono stati trovati in possesso di centinaia di artifizi pirotecnici di vario genere: il primo li teneva nascosti nel garage mentre a bordo della utilitaria del Salernitano sono stati scoperti 300 ordigni esplosivi di quarta categoria che l’uomo stava trasportando verosimilmente con l’intento di venderli nella sua provincia.
Domenica 31 Dicembre 2017, 12:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP