«Buon Inizio» a piazza Plebiscito con i Terroni Uniti e Capitan Capitone

di Rossella Grasso

«Il Capodanno a Napoli è un modo per valorizzare la città e le sue bellezze artistiche». Lo ha detto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris presentando il ricco parterre di artisti napoletani che quest'anno animeranno il capodanno in Piazza del Plebiscito dal titolo bene augurale: «Buon Inizio». Dalle 20.30 sul palco saliranno i Terroni Uniti, collettivo di musicisti napoletani più o meno noti che proporranno le canzoni della tradizione e le loro composizioni molto apprezzate dal pubblico. Jovine, Ciccio Merolla, 'O Zulù, Valentina Stella, Valerio Jovine, Maurizio Capone, Joe Petrosino, Tueff e tanti altri animeranno la serata per poi lasciare spazio a un altro collettivo di musicisti napoletani, Capitan Capitone tra cui Daniele Sepe e Andrea Tartaglia. Ospiti della serata anche Sal Da Vinci e Gianni Simioli. In una serata all'insegna dei «terroni» non potevano mancarfe i simpatici interventi da Milano di Teo Teocoli e di Pio e Amedeo da Foggia. Rosanna Iannacone e Andrea Rossi di Alici Come Prima divertiranno il pubblico con i loro sketch. All'1.30 tutti con il naso all'insù per ammirare i tradizionali fuochi d'artificio a mare da Castel dell'Ovo.
 

Il veglione continua sul Lungomare Caracciolo con una delle discoteche a cielo aperto più grandi d'Italia. Alla rotonda Diaz ci sarà la dance hall Techno House, a piazza Vittoria uno spettacolo live di musica e animazione, a via Partenope la pista di latino americano e a Borgo Marinari il Revival anni '70 e '80. Per la notte di Capodanno le attività da fare sono gtante anche se ancora non è chiaro se saranno in funzione i mezzi pubblici. «Noi garantiremo tutto quello che possiamo fare - ha detto de Magistris - affinchè il maggior numero di persone possano raggiungere facilmente le location degli eventi anche con soluzioni last minutes. I napoletani chiedono senso di responsabilità e anche un po' di amore per la città. Oggi è la giornata dell'attesa, vedremo come andrà a finire con ANM».
 
 

Gli eventi proseguono anche dopo la lunga notte tra il 31 e l'1. Il primo mattina alle 12 si svolgerà il concerto nella Cassa Armonica della Villa Comunale dell'orchestra giovanile del Conservatorio Domenico Cimarosa di Avellino. Sempre il primo gennaio alle 19 ci sarà un altro concerto all' Auditorium Fabrizio De Andrè di Scampia. In contemporanea, dall'altra parte della città, alla Mostra d'Oltremare, si esibirà la Nuova Orchestra Scarlatti diretta da Goianna Fratta. A chiudere il periodo delle feste sarà il concerto di Franco Ricciardi il 6 gennaio alle 21 in Piazza Giovanni Paolo II. L'evento si chiama Luci di Scampia e sarà l'occasione per intitolare la Piazza a Ciro Esposito.
Venerdì 29 Dicembre 2017, 14:22 - Ultimo aggiornamento: 29-12-2017 15:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP