Tragedia sfiorata a Pompei: scoppiano le tubature dell'acqua, due maxi voragini in strada

ARTICOLI CORRELATI
di Susy Malafronte

  • 93
POMPEI - Le strade della città degli Scavi e del Santuario «fanno acqua» da tutte le parti, ed è emergenza voragini. Sfiorata la tragedia: saltano le tubature dell'acqua e cede il manto stradale in via Ripuaria e via Nolana, le due importanti arterie che collegano il nord ed il sud di Pompei con i comuni vesuviani e dell'agro-nocerino-sarnese. Entrambe le strade sono chiuse fino al ripristino totale: traffico in tilt. 
 
 

Il personale della polizia municipale, ridotto all'osso, per garantire l'incolumità dei cittadini espletano turni anche di notte. «Stiamo lavorando affinché si possa ritornare presto alla normalità», spiega il vicecomandante dei caschi bianchi, il capitano Ferdinando Fontanella, che, insieme con il comandante, il colonnello Gaetano Petrocelli, ha messo in moto una macchina organizzativa in grado di affrontare al meglio una emergenza senza precedenti.

«Nonostante non abbiamo a disposizione un numero necessario di uomini, stiamo lavorando il doppio per garantire il minimo dei disagi e il massimo della sicurezza per i cittadini».

Secondo l'ultimo bollettino dell'emergenza via Nolana - interessata da un cedimento di 4 metri di profondità - dovrebbe ritornare percorribile tra sabato e domenica. Non si conoscono, invece, i tempi certi per il termine dei lavori di somma urgenza avviati per riportare alla normale funzionalità via Ripuaria.
Mercoledì 11 Luglio 2018, 14:49 - Ultimo aggiornamento: 11-07-2018 16:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP