Napoli, altolà del ministero: stop alle grate del metrò in piazza del Plebiscito

ARTICOLI CORRELATI
di Pierluigi Frattasi

20
  • 292
Stop alle grate del metrò in piazza del Plebiscito. Il ministero dei Beni Culturali ha disposto in autotutela l’annullamento d’ufficio del parere Autorizzatorio rilasciato dalla soprintendenza il 2 marzo scorso. L’atto ufficiale è stato firmato poche ore fa dal direttore generale del Mibac Gino Famiglietti. Il sovrintendente Luciano Garella è stato incaricato di emettere apposito provvedimento per l’autorizzazione delle opere della camera di ventilazione in variante in largo Carolina, ma solo se il Comune fornirà un adeguato progetto.

Il motivo del dietrofront del ministero riguarda il vincolo specifico di tutela che insiste su piazza del Plebiscito, sia sull’ambiente che sul decoro. L’atto, riferiscono fonti ministeriali, sarà notificato nel pomeriggio al Comune di Napoli.
Mercoledì 5 Dicembre 2018, 15:06 - Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre, 07:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 20 commenti presenti
2018-12-06 15:53:31
Ridicolo non è il veto, che potrei anche condividere, ridicolo è, come sembra essere successo in questo caso, che prima si da un parere favorevole, sul quale si erge un progetto di milioni di euro, e poi si decide di cambiare il parere. Io sono favorevole nell'abolire i poteri e i pareri superiori agli Enti delle Soprintendenze e del Ministero dei BB.AA.PP
2018-12-06 20:18:25
Prima condividi il veto e poi vuoi abolire il parere di chi lo ha imposto d'autorità? Alquanto contraddittorio....Prima del veto di Roma c'erano solo pareri favorevoli, compreso quello della Soprintendenza. E' assurdo, ridicolo e disastroso il veto non la prassi dei pareri....
2018-12-07 12:24:11
Forse non sono stato chiaro, condivido la scelta (il veto) di non deturpare Piazza del Plebiscito inserendo delle grate per l'areazione (Piazza del Plebiscito presente un vincolo specifico di tutela, vorrei conoscere il progettista che ha ipotizzato una scelleratezza del genere), non condivido i poteri in generale conferiti alle Soprintendenze e Ministero dei BB.AA.CC. che superano qualsiasi altro parere di altri Enti anche se non supportati da normative urbanistiche. Quindi, non chiedo di abolire il parere ma di abolire i poteri sovraordinati e il potere di modificare i pareri già espressi.
2018-12-06 12:14:28
Quante stupidaggini! Le metropolitane NON sono mai inutili e non sono mai troppe! Se si vuole vivere degnamente la città di sopra è indispensabile creare una città di sotto. Leggo spesso parlare di grate e non di camera. In realtà il problema è la camera e non sono le grate. La camera è uno spazio in cui vengono alloggiate le apparecchiature per l'areazione che, nel caso della Metro, occuperebbero uno spazio di 25mq. Una miseria per una grande piazza, uno spazio enorme per una minuscola piazzetta...All'esterno si notano solo le grate per lo scambio d'aria. Le apparecchiature devono infatti aspirare aria dalla Metro e rimettere in ciclo aria pulita. Il collegamento Metro-Camera deve essere sicuro, PROTETTO e il più breve e diretto possibile. Senza ricambio aria non può esserci vita nella Metro! Non tutti sanno però che sotto piazza Plebiscito vi sono grandi spazi dove sono già installati altri, enormi tipi d'impianti. Dove avevano progettato la camera, sotto c'è uno spazio già esistente, ATTUALMENTE A RISCHIO, che con quest'opera sarebbe stato consolidato. Piazzetta Carolina comporta invece, a giudizio di tutti, rischi sulla sicurezza, oltre a maggiori spese e a tempi lunghi. L'impatto estetico su piazza Plebiscito? Minimo ed accettabile. Se si vuole scegliere di non fare la Metro che siano però i cittadini di Napoli a deciderlo, e non i talebani da Roma.
2018-12-06 10:40:18
Questo è uno dei prezzi che dobbiamo pagare per aver voluto una l'asse di populisti incompetenti alla guida del paese. E qui non siamo al nord dove il degno allegato leghista cerca di bloccarli per fare la sua propaganda di quartiere.

QUICKMAP