Incidenti e doppio cantiere a sorpresa: corso Vittorio Emanuele paralizzato, residenti in rivolta

di Pierluigi Frattasi

Doppio cantiere a sorpresa, ingorghi e tamponamenti. E il corso Vittorio Emanuele si trasforma in una trappola infernale per il traffico: completamente paralizzato, dalle 8,30 alle 15. Caos, smog, clacson impazziti e code fino a 40 minuti, per attraversare il tratto di circa 2,5 chilometri che separa piazzetta Cariati da piazza Mazzini. Ai cantieri per la posa in opera dei cavi della fibra ottica sul tratto Cariati-piazza Mazzini, partiti già da alcuni mesi e attualmente giunti all'altezza della Funicolare di Montesanto, che impongono il senso alternato di marcia, a sorpresa ieri si è aggiunto anche un altro cantiere di una cinquantina di metri, in senso opposto, da piazzetta Cariati verso Mergellina, poco più avanti della stazione della Funicolare Centrale. Anche in questo caso si tratta di lavori di ripavimentazione per la fibra ottica, con una sola corsia disponibile per il transito, a senso alternato, regolata sempre dagli operai con le bandierine. Stretta tra due fuochi, la circolazione è completamente impazzita. E neanche l'intervento della polizia municipale è riuscito a risolvere la situazione. A peggiorare le cose, attorno alle 9, in prossimità della zona del parco Margherita, un tamponamento tra due auto, che ha richiesto l'intervento di un'ambulanza, e ha creato un altro ingorgo. Il tutto, mentre lunedì partirà il restyling vero e proprio.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 13 Giugno 2018, 12:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-06-13 14:17:04
Il vero scandalo è la previsione dei tempi di realizzazione dei lavori di rifacimento marciapiedi e di copertura del manto stradale con asfalto : due anni sono un'enormità.

QUICKMAP