«Incombrante» al posto di ingombranti: svarione sul cassonetto dei rifiuti

di Francesca Raspavolo

TORRE DEL GRECO - Ci risiamo: a chi si occupa del servizio di raccolta dei rifiuti a Torre del Greco proprio non entra in testa che i vecchi mobili rotti e gli elettrodomestici non funzionanti in italiano si definiscono "ingombranti". È così sui cassonetti dell'isola ecologica di via Marconi - una delle più grandi e frequentate della città - per la seconda volta è comparsa una scritta errata, "incombrante", in stampatello e a caratteri cubitali.

Era già successo nel 2016 con l'azienda dei Fratelli Balsamo che etichettò come "ingombranDi" le frazioni poco nobili della spazzatura: in città arrivarono le telecamere di Striscia la Notizia e l'inviato Luca Abete per canzonare l'impresa della Nu e il suo italiano maccheronico. Lo svarione grammaticale fece il giro dell'Italia, come esempio negativo di sciatteria nelle campagne promozionali pubbliche.

Oggi altra ditta, altro errore: la fotografia dello scivolone lessicale è stata scattata dal fotografo Francesco Sangiovanni ed è subito diventata virale. E l'ironia è esplosa sui social network: su Facebook l'immagine del cassonetto per "l'icombrante" è stata già condivisa decine di volte, con commenti che spaziano dal sarcasmo alla rabbia. "Non sanno neanche parlare in italiano, come possono occuparsi dell'ambiente?". E ancora: "È un paese di incompetenti e ignoranti".

 
Giovedì 12 Ottobre 2017, 17:21 - Ultimo aggiornamento: 12-10-2017 19:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP