Napoli capitale della moda con Chanel e i suoi nuovi colori

di Cristina Cennamo

0
  • 2575
Napoli capitale della moda, e del make up. Parola di Lucia Pica, la giovane napoletana da due anni direttore creativo della linea beauty di Chanel, che per la collezione primavera - estate 2018 si è ispirata ai luoghi della sua formazione e che proprio da Napoli ha voluto, quindi, partisse il lancio mondiale delle sue nuove creazioni. Un evento molto atteso, fissato per la sera di giovedì 12 in una location tanto prestigiosa quanto blindata: per la sua prima volta “a casa”, infatti, Lucia ha invitato in città gli esperti del settore di tutto il mondo ad una serata naturalmente glam, nel corso della quale la giovane creativa avrà modo di spiegare ai suoi ospiti non solo le peculiarità di ogni singolo prodotto ma anche la tecnica di applicazione, che  illustrerà testandoli su tre modelle.

Un party che si preannuncia  naturalmente blindatissimo: la collezione, infatti, sarà reperibile solo a partire dal mese di gennaio e  l’azienda francese non intende aprire le porte a possibili e papabili infiltrati.

La curiosità, del resto, è tanta soprattutto dopo il grande successo de “Le Rouge Collection N ° 1” dello scorso anno con cui Lucia proponeva in quel caso il rosso in ogni ombra ed emozione che il colore suggerisce: dall'anguria alle rose, dallo zafferano alla terracotta.

Un’ambientazione ben diversa quindi da quella che ci si aspetta invece per “Neapolis : New City”, questo il nome della linea, viste anche le ambientazioni che l’hanno ispirata: Lucia Pica promette infatti di rispondere al richiamo della sirena che la invita a tornare con colori, mood e tecniche che offrono un approccio caldo, ricco e mediterraneo allo stesso tempo antico e assolutamente contemporaneo. «Quando chiudo gli occhi e penso a Napoli, questi i sono i colori che vedo», spiega la global creative makeup and color designer che promette una palette sorprendente e complementare di verdi, gialli, oro, rossi e neri.

Una scelta che nasce dall’osservazione del mondo naturale, dal panorama vulcanico del Vesuvio e dei Campi Flegrei alle acque della Baia, e da quello del patrimonio architettonico ed artistico inclusi i pigmenti degli affreschi della Villa Poppea a Oplontis, le decorazioni delle chiese barocche in cui è possibile ammirare dipinti di Caravaggio. I nuovi pigmenti di Poudre a Lèvres, ad esempio, trarranno ispirazione dai colori e dalla tecnica della tempera utilizzata per gli affreschi di Pompei: è sufficiente sovrapporre una polvere ad un balsamo, spiegano i creativi di Chanel, per creare un effetto pittorico sfumato, con una maggiore o minore intensità di colore, a seconda dei desideri.
Una collezione che invita non solo ad indossare i colori, quindi, ma anche ad abbracciare lo spirito di Napoli che oggi come nel passato esprime il suo stile maestoso, indomito ed ottimista.
Martedì 10 Ottobre 2017, 12:01 - Ultimo aggiornamento: 10-10-2017 21:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP