Trans «umiliata» rifiuta il ricovero
ora è grave: in ospedale con il 118

ARTICOLI CORRELATI
di Melina Chiapparino

0
  • 960
Si sono aggravate le condizioni cliniche della trans 54enne che venerdì scorso ha rifiutato il ricovero ritenuto necessario dai medici dell'ospedale San Giovanni Bosco. Nunzia Napoletana Lo Preiato, colpita due giorni fa da un'ischemia cardiaca, è stata prelevata alle 17.30 circa da un ambulanza del 118 e trasportata al Loreto Mare, il noscomio in via Marina dove sono ora in corso gli accertamenti sul suo stato di salute.

La trans aveva denunciato pubblicamente l'episodio accaduto nella struttura ospedaliera della Doganella dichiarando di rifiutare le cure in camera intensiva, perchè umiliata «da comportamenti transfobici di due infermieri e di alcuni degenti». Al fianco di Nunzia si è schierata l'Associazione Trans Napoli: è proprio la vicepresidente dell'associazione, Loredana Rossi, a trovarsi in ospedale con Nunzia. Solidarietà è stata manifestata anche dall'Arcigay Napoli, rappresentata da Daniela Lourdes Falanga, e da Daniela Villani, assessore comunale per le pari opportunità che ha ufficialmente chiesto «scusa a Nunzia da parte della città di Napoli». 
Domenica 31 Luglio 2016, 19:33 - Ultimo aggiornamento: 01-08-2016 08:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP