Tendenza spacco, dalla Marcuzzi a Bella Hadid è guerra a colpi di stacco di coscia

ARTICOLI CORRELATI
di Ughetta Di Carlo

0
  • 17
Abiti scollati e spacchi vertiginosi, talmente profondi da mostrare gli slip. Non solo abiti da sera, ma anche gonne e pantaloni devono avere la “fenditura”. Tra le donne è guerra a colpi di stacchi di coscia. Il Festival di Cannes ha visto il ritorno sulla scena delle gambe. Ma tra le nostre showgirl il gioco della seduzione con gli abiti dallo spacco inguinale era già in corso. A partire da Belen con la sua farfallina che si intravedeva dal vestito, al Festival di Sanremo nel 2012, alla Tatangelo molto criticata ai "Migliori Anni" per il viso sempre più marcato, ma in quanto a fisicità nulla da dire.
 
 


E Alessia Marcuzzi con le sue gambe chilometriche dà sempre lezioni di spacchi: l’abbiamo vista già da qualche edizione all’Isola dei Famosi e in diverse occasioni ufficiali, come alla festa di Iwc a Ginevra; e ancora prima con l’abito Versace effetto nude look, lo stesso indossato da Irina Shayk. Anche Ilary Blasi per l’ultima puntata del "Grande Fratello vip" aveva indossato un abito con profondo spacco laterale. Dagli Oscar in poi tutte le star internazionali (a partire da Jennifer Aniston e Jennifer Lopez) hanno optato per questa tendenza di abiti che vogliono mostrare "le mutandine". Il red carpet di Cannes (con Bella Hadid in testa che, per il secondo anno di seguito, ha fatto scandalo) è stato tutto un tripudio di cosce, senza limiti d’età. Che abbiano venti o sessant’anni “inoltrati” non c’è stato limite per indossare gli abiti che svelano le gambe con generosità, complici le grandi maison da Saint Laurent a Zahir Murad, da Giambattista Valli a Roberto Cavalli. Dunque ad essere protagoniste non sono solo le modelle dal corpo perfetto come Kendall Jenner o Emily Ratajkowski, ma una schiera di dive over 50 che giustamente dimostrano che il corpo femminile non ha età quando si parla di bellezza.

Dalla 70enne Susan Sarandon alla 59 enne Andie MacDowell, le signore hanno fatto ben parlare di sé, contendendosi la scena con le colleghe più giovani che però hanno aperto un altro capitolo. Quanto clamore per l'abito finto innocente e scollatissimo di Elle Fanning, e per lo spacco killer di Laetitia Casta che si è riscattata dell’uscita meno felice dell’anno precedente. La migliore, a detta di molti, è risultata Kendall, la piccola della famiglia Kardashian, che si è presentata con un paio di gambaletti nude con i sandali di Jimmy Choo e un abito super svolazzante di tanti metri di stoffa, ma pochi utili per coprirla, più che spacco uno strascico.

Per la primavera estate, molti stilisti da Balmain a Elisabetta Franchi (passando per Prada che ha giocato con le piume, Aquilano Rimondi, Alexander Wang o Marco de Vincenzo che ha inserito le frange) hanno proposto non solo abiti da sera, ma anche gonne e pantaloni con spacchi laterali o centrali per svelare una o entrambe le cosce. Insomma gamba docet, e non ci sarebbe bisogno di aggiungere purché sia tonica e depilata. Così ci ha insegnato a sedurre Jessica Rabbit, stereotipo della femme fatale con le sue curve, la chioma arancione rossastra, ma soprattutto grazie a quello spacco interminabile sul lato destro dell’abito da sera rosso. Ma era frutto dell’immaginazione. Vera maestra è stata Rita Hayworth, che negli anni 40, nei panni di Gilda, la bomba sexy vestita di satin nero - abito aperto da metà coscia e un’arricciatura in organza sul fianco - ha sdoganato sul grande schermo la vera femminilità impartendo lezioni di seduzione. Complice il suo spacco!
 
Mercoledì 24 Maggio 2017, 15:13 - Ultimo aggiornamento: 24-05-2017 15:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP