Kate Upton accusa il fondatore di Guess di molestie: "Mi ha afferrato il seno e mi ha chiamata maiale grasso"

Kate Upton accusa il fondatore di Guess di molestie:
0
  • 4
L'attrice-modella Kate Upton accusa Paul Marciano, il cofondatore di Guess, di molestie. «Non gli dovrebbe essere consentito di usare il suo potere» nell'industria della moda «per molestare sessualmente ed emotivamente le donne», aveva afferma l'attrice su Instagram. Upton è stata il volto del marchio Guess dal 2010 al 2011. «È deludente vedere che un marchio icona per le donne come Guess» dia ancora potere a «Paul marciano come suo direttore creativo», aveva aggiunto. 

Ora in una intervista a Time la supermodella ha sostenuto che durante una sfilata di lingerie del 2010 Marciano, ora 65ene, l'ha baciata con la forza e le ha afferrato il seno. «Dopo averlo respinto lui ha detto: "Volevo vedere se sono vere"», ha raccontato Upton. Il fotografo Yu Tsai ha confermato al magazine di aver assistito alle molestie.

Dopo averlo respinto ancora durante un altro servizio fotografico nel 2011, Upton sostiene che Marciano l'ha definita  «disgustosa» e «maiale grasso» e ha diffuso la voce che fosse ubriaca. A quel punto, sempre secondo il racconto della modella, il fondatore di Guess l'ha licenziata.

Marciano dopo le prime accuse di Upton aveva negato le molestie. Quando Upton ha accusato Marciano per la prima volta la scorsa settimana il titolo Guess è crolato in Borsa del 17%. La società in una nota aveva assicurato che avrebbe indagato sulla vicenda. «A oggi nessuna accusa specifica è stata fatta da Upton», aveva messo in evidenza Guess.

 
Sabato 10 Febbraio 2018, 23:27 - Ultimo aggiornamento: 11 Febbraio, 08:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP