Tutti pazzi per la sfogliatella: in 4mila al Museo di Pietrarsa

Pasticcieri all'opera
di Francesca Mari

  • 658
Portici. Tutti pazzi per la sfogliatella: in 4mila a Pietrarsa per la notte bianca dedicata al dolce icona di Napoli. Bilancio più che positivo per la «La notte bianca della sfogliatella», migliaia le persone accorse al Museo Nazionale di Pietrarsa per celebrare questo dolce tanto amato e rappresentativo della cultura dolciaria partenopea. Successo, quindi, per la kermesse promossa dall'Associazione Pasticcieri Napoletani in sinergia con la Fondazione Ferrovie dello Stato e il Museo Nazionale di Pietrarsa.

«L'Associazione Pasticcieri Napoletani quando ha deciso di organizzare la manifestazione- dicono dall'APN -  sapeva che la sfogliatella fosse un dolce tanto apprezzato ma non immaginava un tale calore dalle persone accorse e numeri da capogiro di presenze: si contano più di 4000 ospiti. L'APN dunque è stata protagonista di una serata piena di dolci e storia». Nei padiglioni del Museo attori in costume che hanno accolto il pubblico ed hanno messo in scena una pièce teatrale realizzata per la manifestazione e dedicata alla nascita della sfogliatella, ed ancora musica classica napoletana accompagnata dalle soavi note del pianoforte e la più folkloristica esibizione della "posteggia" napoletana con Pulcinella che si intratteneva col pubblico.

E poi naturalmente lei, la protagonista indiscussa della serata ovvero sua maestà la sfogliatella, riccia e frolla, servita calda, con una spolverata di zucchero a velo, e realizzata al momento dai maestri pasticcieri. L’attrattore principale della serata è stata senza dubbio lei ed il laboratorio permanente allestito dove sono state sfornate oltre 6500 sfogliatelle. Nella Sala dei 500 poi si sono svolti workshop di approfondimento condotti dalla giornalista Simona Buonaura al quale hanno preso parte Giampiero Castaldo, dell'Associazione Pasticcieri Napoletani e figlio di Antonio Castaldo il Presidente Apn prematuramente scomparso, Fernando Farroni Vicesindaco e Assessore allo Sviluppo e Turismo del Comune di Portici, Alessandra Clemente Assessore ai Giovani e alle politiche giovanili del Comune di Napoli, Matteo Cutolo pasticciere Apn e novello campione del mondo della Federazione internazionale di pasticceria, gelateria e cioccolateria. Sono poi intervenuti Laura La Torre esperta del settore agroalimentare che ha narrato le intricate vicende sulla storia della sfogliatella e le misure per la sua tutela e l'avvocato Francesco Aversano esperto in diritto alimentare che ha parlato della sicurezza nella filiera dei prodotti dolciari tradizionali.

Come detto sono state tante le anime che hanno reso possibile questo successo di pubblico in primis i maestri pasticcieri dell’associazione, che hanno lavorato alacremente per rendere questo possibile; presenti in sala anche gli studenti dell’istituto alberghiero Ippolito Cavalcanti di San Giovanni a Teduccio accompagnati dai professori Michela Sannino e Ludovico D’Urso. Ed ancora il segretario APN Giovanni Toglia, il direttore di Pietrarsa Oreste Orvitti, Rosario Lopa, il Comune di Portici, il Comune di Napoli e la Regione Campania, che hanno patrocinato l'evento, e le aziende Sacar forni, Caffè Toraldo, Ferrarelle e Mokit che hanno sostenuto l’APN con i loro prodotti in questa fantastica avventura. Ora si va avanti. La promessa è quella di organizzarne altri eventi volti sempre alla tutela dei dolci tipici campani e la valorizzazione dei territori in cui vengono realizzati puntando, in questo modo, anche alla comunicazione ed alla diffusione della nostra tradizione dolciaria che si intreccia di pari passo con la storia.
Martedì 7 Novembre 2017, 09:22 - Ultimo aggiornamento: 6 Novembre, 21:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP