In 2000 a Milano per Dolce&Gabbana
con la devozione di Pasta Di Martino

di Luciano Pignataro

Un festone esagerato, in puro stile milanese con tanti vip, quello organizzato da Dolce&Gabbana ieri sera. Ma niente spuntini anoressici per modelle taglia 44:  è stato il trionfo dello spaghetto al pomodoro, la Devozione, preparata dallo chef stella Peppe Guida del Nonna Rosa di Vico Equense.
Un successo che sancisce la collaborazione del pastificio di Gragnano con i due stilisti che proprio  Napoli hanno organizzato la loro ultima kermesse.
Giuseppe Di Martino, vulcanico imprenditore della pasta, che di recente ha acquisito un pastificio in Emilia Romagna raggiungendo così i 160 milioni di fatturato, punta sul piatto identitario del Sud e dell'Italia, lo spaghetto al pomodoro. Il ritorno alla semplicità, ben eseguita, è la chiave di ogni successo in questo mondo omologato.
I pomodori usati, quelli Dama di Marianna D'Auria, piccola produttrice che ha  suoi terreni al Quisisana di Catellammare.
La conferma che Milano, tra pizze e aperture di locali, è ormai conquistata dalla cultura gastronomica del Sud: ormai è più facile mangiare una buona pizza che una cotoletta alla milanese.
Alè!
Martedì 19 Dicembre 2017, 07:44 - Ultimo aggiornamento: 19-12-2017 08:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP