Gran Gala a Palazzo Reale per l’XI Edizione di Wine&Thecity

Giovedì 10 maggio, dalle ore 20, Palazzo Reale di Napoli accoglie la serata di gala dell’XI edizione di Wine&Thecity: lo Scalone d’Onore, l’Ambulacro e il Museo dell’Appartamento Storico apriranno eccezionalmente al pubblico di sera per celebrare l’ebbrezza creativa con un susseguirsi di azioni d’arte, musica, suggestioni visive, cucina d’autore e grandi vini. Lo chef Luciano Villani, classe ’83, Stella Michelin del ristorante La Locanda del Borgo di Aquapetra Resort&Spa nel Sannio beneventano, firma la cena a base di materie prime dell’entroterra campano interpretate con guizzi di sobria creatività e moderne tecniche di cottura, con la collaborazione di Alba catering che firma gli allestimenti della serata. Nei calici i vini di tre tra le migliori cantine del Sud raccontate dai sommelier dell’Ais Napoli: la siciliana Firriato con i grandi vini dalle terre dell’Etna e dall’isola di Favignana, le Cantine San Marzano dalla Puglia con il loro Sessantanni Primitivo di Manduria Doc, espressione superba del territorio, e la cilentana San Salvatore 1988 con il suo spumante Brut da uve biologiche. I pani sono quelli artigianali del panificio Malafronte di Gragnano realizzati secondo metodi di produzione tradizionali; l’elegante pasticceria contemporanea del pastry chef Mario Di Costanzo e il caffè Kimbo preparato con la cuccuma tradizionale concludono la cena. Una serata esclusiva durante la quale gli ospiti diventeranno spettatori di reading a sorpresa sulle mille e una storie del vino, declamati in pubblico dalle attrici Imma Villa e Marcella Vitiello.

L’ebbrezza creativa è protagonista con voci, suoni e immagini: sulle pareti dello scalone monumentale, l’artista Alessandra Franco ha realizzato una video installazione site specific tra tralci d’uva e cascate di vino. La serata continua sulle calde note dei vinili delle migliori annate di Dj Cerchietto e con il sax live Cesare Settimo. Un vezzo sono le Sunflower di Pezzi di Napoli al loro debutto: un’anteprima assoluta della riedizione – in tiratura limitata - della sedia disegnata da Roberto Mango (Napoli 1029 - 2003) a metà degli anni Cinquanta, mediterranea, evocativa, colta e raffinata come era l’architetto e designer napoletano, in dialogo perfetto con i candidi marmi dell’Ambulacro. Ancora una volta Wine&Thecity combina suggestioni diverse in nome di una contaminazione che genera stupore e cultura: la cornice monumentale diventa scena per immagini e suoni contemporanei, design e cucina d’autore. Con questo grande evento – che prevede un costo di partecipazione di 75 euro per persona - Wine&Thecity conferma anche il suo impegno nel sociale. La serata sostiene infatti il Ronin Club fondato da Karen Torre, giovane campionessa europea di karatè, classe ’85, che tutti i giorni insegna da volontaria arti marziali ai bambini e ragazzi dei Quartieri Spagnoli, sia napoletani che srilankesi e filippini favorendo una sana integrazione sociale e multiculturale. Giovani spesso dimenticati che attraverso lo sport hanno appreso i principi della convivenza, del rispetto e dell’integrazione sociale e multiculturale. Partecipano alla serata anche gli studenti dell’Isis Elena di Savoia mettendo alla prova le loro capacità di servizio e accoglienza coordinati dai loro professori.
Lunedì 7 Maggio 2018, 20:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP