«Nel mio Cilento le vacanze al top», Daniela Ferolla si prepara a Linea Verde

di Alfonso Sarno

0
  • 68
Ferragosto è alle porte e, volenti o nolenti, dobbiamo rassegnarci: i Righeira ammoniscono che l'estate sta finendo. Una ragione di più per godersi queste ultime settimane, accettando con animo benevolo il dardeggiante sole. Uno stile di vita innato per Daniela Ferolla, amatissima Miss Italia 2001 e testimonial eccellente della bontà della dieta mediterranea che, in attesa di tornare al timone di Linea Verde (Raiuno, domenica 10 settembre, ore 12,20) si gode le bellezze della Sicilia. «Ma - precisa - appena ho staccato con il lavoro sono corsa a casa, a Santa Barbara, la frazione di Ceraso nel cuore del Parco Nazionale del Cilento. Sentivo il bisogno di stare con la mia famiglia, di tuffarmi in un mare tra i più belli in assoluto. E di dimenticare per qualche tempo dieta, trucco e parrucco e, come quando ero bambina, passare le giornate immersa in un totale libertà. A tu per tu con la natura ed occupandomi della mia piccola Arca di Noè: cani, galline, mucche, polli Già, mare e sole a volontà, amici e parenti da coccolare e liete ore nell'antica cucina: Non posso certo definirmi una cuoca provetta ma sono una vera buongustaia» Quindi? «Penso che chi ama mangiare deve, per forza, saper districarsi tra i fornelli. Certo, non sono all'altezza di mia sorella Gabriella ma le assicuro che mi sono data da fare, con risultati apprezzabili».

Suoi cavalli di battaglia gli spaghetti con le vongole, la parmigiana di melanzane preparata secondo la classica ricetta cilentana cioè passando le fette infarinate nell'uovo, basilico dell'orto di casa, mozzarella di bufala, olio e pelati di qualità; le freselle con pomodorini, cipolle, origano ed olive; cannoli alla cilentana e crostate alla frutta. «Piatti tutti preparati con ingredienti a chilometro, anzi a metro, zero. I nostri prodotti sono biologici al cento per cento, non conoscono pesticidi e vengono coltivati seguendo i ritmi delle stagioni». Momento forte della prima tranche delle casalinghe vacanze della bruna conduttrice (Dopo la Sicilia e prima di riprendere con il lavoro ritornerò nel Cilento per gli ultimi bagni, quelli che ti rimangono nel cuore, con l'acqua del mare ed il sole che ti accarezzano la pelle, accompagnandoti dolcemente verso l'autunno) è stata la preparazione della conserva di pomodoro. Per lei, una vera e propria festa che l'ha riportata indietro nel tempo: «Mi sembrava di essere ancora la bambina che aspettava con ansia il giorno dedicato alle bottiglia di pomodoro, addetta ad inserire le foglie di basilico». Prossimo appuntamento è con le olive ammaccate preparate secondo tradizione: schiacciate con una pietra, snocciolate e condite con olio extravergine d'oliva, aglio ed origano.

Una terra, il Cilento, di cui è sempre stata appassionata testimonial tanto da contagiare con questo suo amore i telespettatori: «Nella scorsa edizione, la puntata dedicata alla mia terra ha ottenuto lo share più alto per gli ascolti, grazie anche alle immagini dei meravigliosi paesi dell'entroterra e l' approfondimento su Ancel Keys e la sua Dieta Mediterranea».

Parafrasando Giuseppe Marotta e le sue Milanesi, racconti agrodolci di napoletane trasferitesi al nord come si sente una cilentana nella nebbia meneghina? «Mi trovo bene a Milano. Amo l'ordine, la puntualità, la precisione nel lavoro. Doti che appartengono anche alla mia terra che riesce sempre a rinnovarsi senza dimenticare le sue secolari radici. Ho nostalgia del sole, delle montagne che abbracciano il mare. La supero con i pacchi che, con regolare scadenza mi portano profumi e sapori del Cilento: mozzarelle di bufala, sottoli, miele, prosciutti e capicolli..Un pericolo per la mia linea? No, no non ho paura. Sono figlia della dieta mediterranea, la migliore possibile».
 
Domenica 13 Agosto 2017, 17:29 - Ultimo aggiornamento: 14-08-2017 13:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP