Baccalà Re sul lungomare:
taglio del nastro con il sindaco

  • 12
Effettuato il taglio del nastro per dare il via ufficialmente alla prima edizione di «BaccalàRe street event», kermesse per chi Ama e chi Amerà, sua maestà il Baccalà, che si terrà sul lungomare fino a domenica 21 maggio. Alla presenza del sindaco di Napoli Luigi de Magistris e degli organizzatori Vincenzo Varriale e Nicola Cavallo si è dato vita alla kermesse. Anche il primo cittadino si è detto appassionato della pietanza: «Un elemento unico della nostra tradizione. Lo mangio al sugo, fritto con il limone. È un prodotto buono che conosco e che merita. È da intenditori ma andrebbe diffuso di più».

L’iniziativa ha visto coinvolte le Eccellenze della ristorazione napoletana, con ben 15 ristoratori: Baccalaria osteria e vineria con la sua bottega, Terrazza Calabritto, Crudorè, Gourmeet, Antica friggitoria-rosticceria Masardona, 12 Morsi, Napoli 1820, pizzeria Nanà, il ristorante Sancta Sanctorum, La cantina dei Lazzari, Piccerelle, il ristorante giapponese Roji Japan Fusion, ristorante San Pietro, Cuori di sfogliatella, Augustus.

Tutti i giorni dalle ore 12 alle ore 24, la kermesse sarà animata con eventi, tavole rotonde, degustazioni di vini e formaggi, dj set e spettacoli di intrattenimento per adulti e bambini. Il gala dinner, alla presenza delle istituzioni, è stato invece animato dagli Chef Stellati, Francesco Sposito, doppia stella Michelin, e da Chef di livello internazionale come Raffaele Lenzi, già sous chef all’Hotel Armani, oggi al Berton al Lago, e Antonino Maresca, chef e pasticcere sorrentino, che per l’occasione ha presentato il suo dolce al baccalà.

Sono stati previsti menù per adulti e menù per bambini. Per gli adulti ci sarà anche la possibilità di scegliere la singola portata, per permettere agli amanti del baccalà di provare più pietanze cucinate dai diversi chef.

Qualche numero della manifestazione:
  • 10 tonnellate di filetto di cuore baccalà
  • 1000 metri quadrati del villaggio sul lungomare
  • 10 mila bottiglie di vino
  • 24 stand dove sono state riprodotte vere e proprie cucine professionali
  • 1 cucina mobile
  • 100 gli addetti ai lavori e il personale impegnato
  • 100mila piatti, bicchieri, posate, tovaglioli, tazzine per il caffè (tutto materiale biodegradabile)

BaccalàRe può contare su sponsor come: acqua Ferrarelle, Monti Spa, il caffè Passalacqua, PentaLux, Armando Varriale rappresentanze, EcoZema, Validactor, Mondo convenienza, Consorzio tutela vini Vesuvio, olio Olivarte, farina Molino Vigevano, Rescigno, Previdorm, Pub and Pubblicans.

Media partner dell’evento sarà Radio Marte, che animerà il lungomare di Napoli durante la kermesse con dirette radiofoniche e il quotidiano Il Mattino. Organizzatori della manifestazione: Ubs/ConClasse eventi.

Il programma di eventi musicali e spettacoli teatrali è stato curato da Come tincanto, Danilo Festinese, Francesca Barrella.

Sarà allestita all’interno dell’area villaggio BaccalàRe una saletta con una postazione a disposizione della stampa, con prese della corrente (reporter, cronisti e fotografi dovranno essere muniti delle proprie attrezzature).

L’evento è stato patrocinato dalla Regione Campania, Città metropolitana, Comune di Napoli e Camera di Commercio. 
Giovedì 18 Maggio 2017, 22:15 - Ultimo aggiornamento: 18-05-2017 22:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP