Amare Laterza col turismo esperenziale, parte progetto del Comune

Laterza (Ta). Alla scoperta delle gravine, del buon cibo tipico e della ceramica color turchino col turismo esperenziale in provincia di Taranto. Sono questi i punti di forza dell’educational “Laterza Turismo: tra natura ed esperienze”, promosso dal Comune con i fondi europei attraverso la Regione Puglia, e partito ieri. Qual è l’offerta turistica? Tre giorni di visite e laboratori per un progetto di turismo che coinvolge in prima persona i viaggiatori: un gruppo di giornalisti esperti di viaggi e di economia sostenibile vivrà i luoghi dell’artigianato, della cultura e dell’enogastronomia locale. Come si coccola il lievito madre per il pane di Laterza? E la ricotta stagionata tre anni? E come imparare i passi dei balli seicenteschi che si svolgevano a palazzo Marchesale? E quale è il segreto della perfetta cottura delle cime di rapa? Poi, immergersi nella natura liberandosi in volo sui gran canyon delle gravine regala un’immagine un’isola del territorio. E, poi, imparare a lavorare al tornio recuperando una tradizione del Seicento. Tutte occasioni per conoscere e amare Laterza - a 25 km dal mare di Ginosa e a 20 km dai sassi di Matera -divertendosi e trascorrendo una vacanza densa di esperienze. “Stiamo puntando tutto sulle sinergie dei nostri operatori turistici - dice l’assessore Mimma Stano- che stanno compiendo un miracolo per offrire un pacchetto turistico ricco di emozioni per chi arriva a Laterza”. 
Sabato 27 Gennaio 2018, 13:01 - Ultimo aggiornamento: 27-01-2018 13:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP