A Lusciano la «mela» dessert che ha «stregato» anche Raffaele Cantone

di Giuliana Covella

Ha stregato, è il caso di dire, finanche il presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione, Raffaele Cantone. «E’ uno dei nostri più assidui clienti - spiega Santa Di Mauro (nella foto), maestra pasticcera e moglie di Antonio D’Ausilio, titolare de “La Mela Stregata Ristopizza” di Lusciano (Ce) - oltre ad essere giuglianese doc ed amico di mio marito sin da quando erano ragazzi». Il delizioso dolce si chiama per l’appunto la mela stregata ed ha dato anche il nome al locale nato nel 2015 e gestito dai due coniugi, dove è stato presentato “Stregati dal Gusto”, un evento realizzato con la collaborazione di Laura Gambacorta e Fabio Oppo. Il percorso di degustazione si è aperto con i fritti, tra cui il nuovissimo “cannolo di pane al latte con baccalà”, i crocché di patate, la montanara fritta con genovese e le pizze realizzate dal giovane pizzaiolo giuglianese-tunisino Ahmed Harbaoui, che ha spaziato dalle classiche alle innovative (“impasto” e patate; margherita dop; e l’erborinata con gorgonzola e fichi).
 
 

Il tutto accompagnato dalle birre Menabrea selezionate dall’enoteca Il Torchio. Momento clou della serata è stato il gran finale, con il dessert che sta spopolando in tutta la Campania: «Arrivano clienti da ogni parte - spiega ancora la lady chef - soprattutto da Napoli. Ed è per questo che stiamo pensando di inaugurare un punto vendita anche al Vomero». Ma che cos’è e come è nato il dolce che tra i suoi estimatori ha l’ex magistrato di Giugliano? L’ideatrice è la padrona di casa, che racconta entusiasta: «Sforniamo in media 120 mele stregate al giorno da ormai tredici anni. Bastano 15 minuti di cottura, ma i tempi di lavorazione sono molto più lunghi e finora anche se in tanti hanno provato ad imitarla non ci sono riusciti», scherza mentre elenca gli ingredienti della ricetta che le donò sua nonna, quando era bambina: una fragrante pasta sfoglia, mela annurca Igp, crema pasticcera e amarene, servita con l’Elixir Falernum dell’Antica Distilleria Petrone.



 
Sabato 27 Gennaio 2018, 16:57 - Ultimo aggiornamento: 27-01-2018 16:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP