Una giornata per l'automotive
all'Hub Banco di Napoli

di Rossella Grasso

L'automotive è il settore industriale per eccellenza che più negli anni ha stimolato l'innovazione. Continua a farlo soprattutto in Campania, importante distretto per la componentistica auto, grazie agli stabilimenti di Pomigliano D'Arco e Pratola Serra e la vicinanza con gli stabilimenti di Melfi e Cassino. Continuano a crescere e a svilupparsi startup innovative che propongono tecnologie sempre più avanzate dedicate all'automotive. Intesa Sanpaolo le ha intercettate e riunite per l'Automotive Day nell'Hub Banco di Napoli. Una giornata che ha l'obiettivo di fare matchmaking tra aziende mature del comparto e startup che offrono nuove tecnologie. Un workshop operativo orientato al B2B secondo i dettami di Industria 4.0.

«Quello dio oggi è il sedicesimo workshop che facciamo - ha detto Giancarlo Tammaro, Responsabile Coordinamento Territoriale Prodotti e segmenti, Direzione Regionale Campania, Basilicata, Calabria e Puglia di Intesa Sanpaolo - Abbiamo deciso di modificare un format ormai consolidato: invitare i nostri clienti a conoscere le innovazioni proposte dal nostro network. Oggi abbiamo deciso di concentrarci su un solo settore, l'automotive, e abbiamo coinvolto tutti quelli che vi operano. Abbiamo iniziato da qui perchè l'automotive è uno dei pilastri del nostro territorio, per fatturato prodotto nel meridione, che è circa il 9,6% del fatturato manufatturiero totale e perchè corrisponde a un valore aggiunto importante».
 

Intesa Sanpaolo ha una struttura dedicata che è l'Innovation Officer che ha come obiettivo quello di favorire lo sviluppo dell'innovazione per le esigenze interne di business e per sviluppare il network dell'Innovazione attraverso lo sviluppo esterno. Per riuscirci mette in campo specialisti dedicati a fare network e a sviluppare l'innovazione. «La nostra attività è anche quella di sondare il territorio e fare scouting, conoscere startup e verificare la loro valenza  - ha continuato Tammaro - Oltre ai nostri specialisti abbiamo un modello di scoring interno che consente di valutare le imprese non solo secondo i canoni di Basilea ma anche attraverso un sistema di scorecad costruito appositamente. Se sono aziende valide e possono crescere nel tempo le finanziamo e istauriamo un rapporto stretto. Quando si tratta di iniziative interessanti cerchiamo di favorire un processo di trasferiemnto tecnologico verso le nostre aziende mature».

A partecipare al workshop alcune delle startup del portfolio di Intesa Sanpaolo che operano in Campania. Ad aprire il workshop la startup To Be, che progetta, sviluppa e vende soluzioni LiFi e IoT dedicate (indoor e outdoor) che consente di trasmettere dati attraverso la luce LED. Poi LinUp che sviluppa strumenti di lavoro software e hardware per l'ottimizzazione dei processi industriali in ottica Lean. Poi è stato il turno di Nexus Tlc che progetta soluzioni innovative di monitoraggio e controllo da rempoto. Infine l'intervento di Sophia, startup operante nel settore delle mission critical application, è impegnata in attività di progettazione e produzione industrilae ad elevato contenuto tecnologico per applicazioni critiche nel campo della meccanica. L'Automotive Day è solo uno degli incontri che più o meno a cadenza mensile si susseguono all'Hub Banco di Napoli. Un'inizativa che mette insieme il meglio dell'innovazione campana e delle menti che guardano al business declinato al futuro.
Mercoledì 7 Marzo 2018, 15:09 - Ultimo aggiornamento: 07-03-2018 16:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA