Mobility Academy Alla Federico II:
Alta formazione trasporti con FS

di Rossella Grasso

La Federico II cresce e accoglie una nuova Academy 4.0. È la FS Mobility Academy, un corso di alta formazione dedicato alla mobilità integrata in partnership con le Ferrovie dello Stato. Obiettivo del corso è quello di promuovere la ricerca scientifica e tecnologica e formare figure professionali altamente specializzate nel campo della mobilità e dei trasporti. Il corso è aperto a 50 studenti italiani e stranieri laureati in discipline ingegneristiche ed economiche che potranno presentare la propria candidatura entro il 13 luglio. 

FS Mobility Academy prevede per tutti i partecipanti selezionati un impegno full time di 9 mesi, a partire da ottobre 2018, con possibilità di training on the job anche attraverso stage all’interno delle aziende del Gruppo FS, italiane o estere. Alle sessioni d’aula, si alterneranno esperienze sul campo, l’elaborazione di project work, laboratori di ricerca con l’impiego di tecnologie digitali e momenti di confronto e approfondimento con testimonianze dal mondo delle imprese.
 

«Con FS Mobility Academy vogliamo creare un gruppo di giovani talenti – ha detto Renato Mazzoncini, Amministratore Delegato di FS Italiane – altamente specializzati, con capacità professionali, tecniche e scientifiche fondamentali per lavoraere nel settore delle infrastrutture e della mobiltà, caratterizzato da un forte progresso tecnologico e dinamismo. Per affrontare le sfide presenti e future siamo consapevoli di dover investire sulla formazione d’eccellenza delle giovani generazioni. Solo in questo modo potremo essere competitivi, al passo con il mercato del lavoro e promotori di innovazione. Il Gruppo FS è una delle più grandi realtà industriali del Paese, con oltre 80.000 dipendenti che lavorano ogni giorno con impegno e passione per raggiungere gli obiettivi che ci siamo posti nel Piano industriale 2017-2026, che vede nella mobilità integrata e collettiva uno dei suoi pilastri».

Non solo, FS ogni anno sta assumendo circa 50 laureati al mese, dal 2016 sono circa 1.500, per migliorae il proprio servizio a livello nazionale. Anche questa sfida parte da San Giovanni, che si accredita sempre più polo di alta tecnologia e antidoto contro la perdurante fuga dei cervelli. Questa volta è un'azienda italiana, per la prima volta, ad entrare nel polo dell'innovazione. «La collaborazione tra Federico II e il Gruppo FS rappresenta una straordinaria opportunità per i migliori talenti – ha commentato Gaetano Manfredi, rettore della Federico II - che vogliono affrontare la sfida del futuro. Innovazione didattica, integrazione multidisciplinare, formazione esperienziale consentiranno di costruire le nuove professionalità  nel campo della mobilità. La rivoluzione digitale avrà nel Polo di San Giovanni della Federico II una nuova realtà all'avanguardia: la FS Mobility Academy. Oggi a Napoli si realizza il futuro della formazione».
Mercoledì 13 Giugno 2018, 15:11 - Ultimo aggiornamento: 13-06-2018 15:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA