Nasce StartUp, la moda racconta le periferie e Enzo Dong diventa testimonial

Una via Toledo affollata da giovanissimi, più di 1.000, ha dato il benvenuto a StartUp, progetto degli imprenditori Mario De Feo e Pierluigi Russo, che già si sono fatti conoscere a Roma, portando nella capitale lo streetwear made in Naples.
 
La moda della strada fatta di arte e cultura che si racconta nel quotidiano delle periferie e che arriva nelle grandi città. Una cultura che ha un suo linguaggio e si esprime non solo nei segni sui muri e sui vagoni dei treni, ma anche e soprattutto nella musica.
 
A tenere a battesimo il nuovo negozio StartUp, a pochi metri dalla centralissima Piazza Trieste e Trento, è stato, non a caso, Enzo Dong, il rapper di Secondigliano capace di raccogliere milioni di visualizzazioni su YouTube grazie ai brani, oramai entrati nell’immaginario collettivo, “Higuain” e “Secondigliano Regna” (inserito nella serie Tv Gomorra). È lui la guest che apre al pubblico quello che si candida a diventare una miniera di spunti per i ragazzini amanti dello streetwear Made in Naples, che ha dentro tutta la potenza creativa del Vesuvio e delle case popolari, dove il grigio diventa colore tra canzoni e disegni. In migliaia hanno partecipato al contest creato da “StartUp” e si sono riusciti ad aggiudicare foto, selfie e shirt autografa, da esibire come un trofeo.
 
Quello di Napoli è stato un appuntamento che duplica sabato 12 maggio a Giugliano, nel Parco Commerciale Auchan, dove Enzo Dong aspetterà i ragazzi dalle 17 alle 21.
Giovedì 10 Maggio 2018, 15:04 - Ultimo aggiornamento: 10-05-2018 15:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti