Imprese, siglata intesa col ministero
Lepore: «Pronti per le sfide future»

Un protocollo d'intesa per sostenere le imprese. A sottoscriverlo martedì scorso presso la «Sala del Consiglio» della Camera di Commercio di Napoli, in piazza Borsa, è stato il Ministero dello Sviluppo Economico - Sportello MI.S.E. Campania e S.I. Impresa, l’Azienda Speciale dell’Ente partenopeo, in qualità di partner della Rete Enterprise Europe Network. Il Protocollo d’intesa è finalizzato alla promozione congiunta degli strumenti ministeriali a supporto delle imprese nella provincia di Napoli, con particolare riguardo agli interventi previsti dal Piano Nazionale Industria 4.0, alle iniziative messe in campo dal Ministero e dall’Unione Europea per il sostegno dell’internazionalizzazione e prevede, tra l’altro, l’apertura di uno “sportello informativo” presso S.I. Impresa, a Napoli in Piazza Bovio n. 32 che opererà congiuntamente con lo “sportello MI.S.E. Campania” di Piazza Garibaldi n. 19.

L'incontro è stato presieduto da Girolamo Pettrone, commissario straordinario della Camera di Commercio di Napoli ed amministratore inico di S.I. Impresa, e da Pietro Celi, direttore generale per le Attività Territoriali del MI.S.E.. I lavori sono stati preceduti dall’intervento del prof. Amedeo Lepore, assessore alle Attività Produttive della Regione Campania che illustrando le strategie e le misure adottate dalla Giunta De Luca, ha dichiarato
«Sono consapevole che la condizione economica attuale è ancora gravata dalle pesanti conseguenze della crisi, ma credo che si possa essere ottimisti circa la ripresa dell'economia campana. Lo dimostrano i dati che confermano un recupero di 2,4 punti di PIL rispetto al 2015. La Campania ha grandissime potenzialità e dobbiamo costruire in questi anni le premesse per competere con Regioni più avanzate, come la Lombardia, mettendo da parte ogni tipo di lamentela e sfruttando invece al meglio le nostre competenze e la nostra creatività. Le misure messe in campo dalla Giunta De Luca, - continua l'assessore - che sta sfruttando al massimo le agevolazioni pensate dal Governo appositamente per il Mezzogiorno a cominciare dal Patto per lo Sviluppo della Campania, stanno cominciando a produrre notevoli risultati. Lo dicono i dati, come ad esempio quelli relativi ai primi 41 Contratti di Sviluppo avviati, le cui ricadute occupazionali sono pari a circa 20.000 salvaguardati o nuovi addetti industriali e i cui investimenti sono pari a circa 1,3 mld».

L'assessore Lepore ha, quindi, elencato le principali misure adottate dalla Regione sottolineando l’enorme sforzo produttivo promosso dalla Campania, l'unica Regione in Italia ad aver messo in campo una consistente mole di misure per la ripresa dello sviluppo e dell'occupazione.
«Abbiamo approvato - ricorda Lepore - numerose e importanti Leggi regionali come quella su manifattura @4.0, sull'economia circolare, sul rating di legalità per le imprese e quella appena approvata sulla Semplificazione. Nei primi sei mesi dell'anno con il credito d'imposta sono stati realizzati investimenti per 800 mln su un totale nazionale di 1,8 mld (oltre il 40% del totale nazionale). Sono stati previsti 10 mln per l'esonero dall'Irap in favore di nuove imprese e nuovi investimenti, 80 mln per i bandi sui trasferimenti tecnologici alle imprese, 50 mln per la decontribuzione al 100% per le nuove assunzioni (che ha permesso l'assunzione di oltre 7600 nuovi lavoratori), a breve 100 mln per le Aree di crisi non complessa. Tutte misure che, unitamente ai Contratti di Sviluppo, ai Contratti di Programma, agli Accordi di Programma già in essere e a quelli che si presentano oggi al Mise per ulteriori 325 mln di incentivi e 1800 di investimenti, oltre ad altri importanti provvedimenti come quello sulle ZES, rappresentano uno sforzo mastodontico intrapreso dalla Giunta De Luca per recuperare il terreno perso e favorire il tessuto sano e produttivo dell'economia campana».  

Sono seguiti, poi, gli interventi dell’ing. Girolamo Pratillo, dirigente dell’Ispettorato Territoriale Campania, di Giuseppe Perna e coordinati da Riccardo De Falco, dirigente Area Promozione, Internazionalizzazione e Comunicazione di S.I. Impresa. Alla manifestazione sono intervenuti numerosi imprenditori e rappresentanti dell’Associazionismo d’impresa, del mondo delle professioni oltre che di dirigenti della Camera di Commercio di Napoli.
Giovedì 27 Luglio 2017, 13:18 - Ultimo aggiornamento: 27-07-2017 13:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA