Industria 4.0, asse per il lavoro
tra Graded e Digita Academy

Project work, possibilità di stage, eventuale implementazione di una soluzione tecnologica capace di rispondere alle necessità di un caso aziendale che sarà sottoposto all'attenzione degli studenti. È iniziata oggi, con la presentazione in aula delle attività di ricerca e sviluppo in cui è impegnata l'azienda, la collaborazione tra Graded, Spa napoletana guidata da Vito Grassi, vicepresidente degli Industriali di Napoli, attiva da 60 anni nel mercato della progettazione, realizzazione e gestione di impianti di energia da fonti rinnovabili, e Digita, la nuova «Digital Transformation & Industry Innovation Academy» dell'Università degli Studi di Napoli Federico II nata in partnership con Deloitte Digital. L'obiettivo è fornire a giovani talenti le competenze necessarie a colmare il gap tra le imprese e l'ecosistema Digital e Industry 4.0. Alla testimonianza aziendale, che si è tenuta nel polo universitario di San Giovanni a Teduccio, seguirà un project work della durata di due mesi e mezzo.

Nell'arco di questo periodo saranno organizzati incontri settimanali per approfondimenti, analisi dei dati e la presentazione di un «caso aziendale» con cui i giovani talenti di Digita dovranno «misurarsi»: l'individuazione di una soluzione tecnologicamente efficiente ed economicamente sostenibile per la gestione e il controllo in remoto dell'impianto fotovoltaico realizzato da Graded a Ianova nella regione di Timis in Romania, su un terreno di 27mila metri quadri. Il progetto finale dovrà mirare a monitorare e possibilmente prevenire anomalie, geolocalizzando eventuali malfunzionamenti per poter effettuare manutenzioni preventive. Al termine del project work saranno selezionati 1-2 studenti per uno stage in azienda e il progetto, dopo una verifica di fattibilità, potrebbe essere avviato alla fase di implementazione.

«La nostra azienda condivide molti dei principi ispiratori della Digita Academy - spiega Grassi - consapevole che la digitalizzazione, l'innovazione e la costante attenzione allo ricerca e alla formazione siano oggi le uniche leve possibili per essere competitivi sul mercato. L'Industria 4.0 richiede un dialogo permanente tra impresa e mondo accademico: non basta più la tecnologia per innovare, servono creatività e formazione qualificata. Serve il sapere scientifico che, coniugandosi con le nuove forme espressive concesse all'impresa, può accelerare la crescita, sviluppare prodotti del tutto originali, azzerare il gap tra conoscenza e applicabilità pratica». Graded Spa è impegnata in numerosi progetti in partnership con importanti realtà di ricerca e con università sia pubbliche che private. Tra queste la «Federico II», la «Parthenope», l'Università del Sannio, l'Università di Fisciano a Salerno e il Suor Orsola Benincasa di Napoli.
Mercoledì 14 Marzo 2018, 14:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA