Made in Naples e startup:
il digitale trascina il lavoro

di Chiara Di Martino

  • 181
Ingegneri, country manager, programmatori e responsabili commerciali: sono alcuni dei profili ricercati per l'ampliamento dell'organico annunciato dal Gruppo Tecno, azienda napoletana nata nel 1999 e specializzata in servizi alle imprese per il risparmio energetico e la sostenibilità ambientale, pronta a investire ancora nella propria città d'origine. Nei prossimi 12-18 mesi, infatti, la società conta di assumere per la sede di Napoli tra i 100 e i 120 dipendenti, con l'obiettivo di dare nuovo impulso alla crescita registrata nell'ultimo biennio. Il gruppo che secondo le stime chiuderà il 2017 con un fatturato di 17 milioni di euro, in crescita di circa il 20% rispetto ai 13,5 dell'anno precedente è alla ricerca di figure professionali sotto i 35 anni e altamente qualificate, che andranno ad aggiungersi ai 100 dipendenti già operativi negli uffici partenopei. «Nonostante le sedi a Bologna, Milano, Parigi e Berlino precisa Giovanni Lombardi, fondatore e presidente di Tecno, che ha il suo quartier generale alla Riviera di Chiaia, all'interno di Palazzo Ischitella è a Napoli che ho voluto restasse il centro operativo del Gruppo».

Quattro le macro-aree interessate, nei prossimi 18 mesi, dalle nuove assunzioni, che hanno come requisiti primari la conoscenza dell'inglese, del mercato di riferimento e la predisposizione a viaggiare: organizzazione, team tecnico, area marketing e area commerciale. Nel primo gruppo, la società inserirà 2 controller con esperienza in piccole e medie imprese dalla proiezione internazionale; 6 country manager per Spagna, Germania, Francia, Croazia, Serbia e Romania; 4 project manager - 2 di prodotto e 2 di progetto e un direttore risorse umane. Per l'ampliamento del team tecnico saranno selezionati invece 40 ingegneri con diversa specializzazione (tra meccanici, energetici e ambientali), 4 esperti di tassazione internazionale e recupero Iva e 15 tra sviluppatori e programmatori. L'area marketing si arricchirà di un nuovo direttore Europa, un responsabile per l'Italia, 3 esperti in social media per il mercato domestico e 5 per i mercati esteri, oltre a un responsabile per il marketing digitale. Tra i titoli preferenziali, la conoscenza non soltanto dell'inglese, ma anche di lingue come cinese, tedesco, francese, spagnolo e rumeno. «Grazie al digitale si è aperta una finestra temporale unica in questo momento storico prosegue Lombardi - grazie alla quale il Sud può recuperare i ritardi accumulati. La mission di Tecno è quella di essere partner dei clienti in tutte le strategie e le azioni per la sostenibilità grazie a soluzioni tecnologiche avanzate, frutto di brevetti interni, che garantiscono risparmi sui consumi energetici e ottimizzazione delle risorse».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 27 Dicembre 2017, 10:13 - Ultimo aggiornamento: 27-12-2017 10:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA