Technologybiz, show d'innovazione
partenopea alla Mostra d'Oltremare

ARTICOLI CORRELATI
di Rossella Grasso

Via all’ottava edizione di Technologybiz: l'evento sulle nuove tecnologie al palacongressi della Mostra d’Oltremare di Napoli che si terrà il 13 e il 14 settembre. Con 40 incontri in agenda saranno approfonditi i temi dell’open innovation, della trasformazione digitale e dell’innovazione che cambia le imprese. L'ingresso è libero, dopo la registrazione sul sito dell'evento (tbiz.it). Così per due giorni il palacongressi si trasforma in un hub, dove possono entrare in connessione tra loro tutti gli operatori del settore: chi vuole innovare, chi si vuole aggiornare e chi cerca particolari figure professionali per fare rete. 

Sono tantissime le opportunità di formazione, aggiornamento e business networking che si susseguono una dopo l'altra. Grazie all’App Tbiz, scaricabile gratuitamente, i partecipanti alla fiera possono conoscere tutte le persone presenti al meeting, scoprirne il curriculum e le peculiarità professionali, cosa offre e cosa cerca per poi organizzare un appuntamento dal vivo in una delle zone attrezzate.
 

Tbiz 2017 è coorganizzata con Sviluppo Campania, società in-house della Regione Campania, che ha offerto l'opportunità di presentare gratuitamente a tutti i progetti tecnologici proposti da distretti, incubatori, start up, spin off e altri enti di ricerca. L'iniziativa rientra tra le attività affidate dalla Regione Campania a Sviluppo Campania nell'ambito del "Piano di Azione per la Ricerca e lo Sviluppo, l’Innovazione e l’ICT”, al fine di sostenere la creazione di impresa e l’accelerazione sul mercato, identificando progetti, attività e programmi ad alto contenuto tecnologico e innovativo. 

Technologybitz  è uno dei tanti incontri che si susseguono a Napoli sul tema dell'innovazione. «Puntiamo a fare almeno un evento di questo tipo al mese: l'innovazione è veloce, bisogna aggiornarsi costantemente - ha detto Valeria Fascione, assessore regionale all'Innovazione - Una metodologia che segue la logica dell’innovazione aperta, con cui come Giunta De Luca intendiamo da un lato innalzare il livello delle competenze digitali lungo la filiera scuola, formazione, università e ricerca e dall’altro, attrarre l’interesse di grandi aziende che guardano al nostro territorio e alle competenze presenti per affrontare le loro sfide di innovazione».

Tra i protagonisti del Technologybit anche Ciro Priello dei Jackal, popolare società di videoproduzione. La storia del guppo di ragazzi, che, a partire da brevi video su YouTube, sono diventati delle vere e proprie star del web testimonia l'importanza del marketing attraverso soluzioni innovative e originali. Nell'era dell'industria 4.0 è impossibile non essere connessi e sviluppare soluzioni personalizzate e sempre più creative. 
Mercoledì 13 Settembre 2017, 14:27 - Ultimo aggiornamento: 13-09-2017 18:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA