Napoli, la camorra apre il fuoco al Rione Traiano: nuova stesa, due colpi in un balcone

di Melina Chiapparino

5
  • 254
Si torna a sparare nel cuore del Rione Traiano. Nella tarda serata di ieri, è stata messa a segno l'ennesima stesa di camorra, stavolta su via Nerva, a Soccavo, dove due dei colpi esplosi si sono conficcati nelle mura di una palazzina. Un'ogiva si è incastrata nel balcone al secondo piano dell'edificio mentre l'altro colpo è finito nel muro perimetrale al piano terra.

L' episodio è avvenuto intorno alle 23.30 e sul posto sono stati rinvenuti sei bossoli, sequestrati dalla polizia che è intervenuta stanotte.

Dai primi accertamenti delle forze dell'ordine sembra non ci fossero testimoni al momento della sparatoria ma gli investigatori stanno intercettando il messaggio tra clan veicolato dalla stesa. 

 
Venerdì 14 Settembre 2018, 06:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2018-09-14 15:31:16
Via Nerva, lo dico al cronista e al Mattino, non è nel Rione Traiano! Siamo certamente fra immobili popolari e nello stesso quartiere, ma non è una strada compresa nel recinto del famigerato Rione, che insiste tra il quartiere Soccavo, via Cinzia e il quartiere Fuorigrotta. C'è qualche differenza? Non più! Oramai l'intero quartiere di Soccavo (Oltre 50 mila abitanti) è stato interamente fagocitato dalla camorra del rione Traiano. E non si tratta solo di percezione, come Il titolo del Mattino potrebbe far pensare, ma è realtà. E non attiene solo alle stese ....ma a tutto il comparto commerciale classico e mercatale, e perfino a quello immobiliare. Così è, anche se non ci piace! Ovviamente, tutto ciò non interessa nessuno.
2018-09-14 13:22:56
vabbuò, però hanno dichiarato nella pubblicizzatissima conferenza stampa che hanno approvato la "risoluzione sulla giustizia minorile" che è un segnale forte
2018-09-14 22:58:14
sì, però scrivere "rione Traiano" nel titolo fa molto più effetto!
2018-09-15 09:37:45
Se davvero la Polizia volesse bonificare quartieri come Rione Traiano, Scampia o Sanita', comincerebbe da un serio controllo del territorio : e' chiaro che preferiscono evitare che certi soggetti si trasferiscano altrove.
2018-09-14 14:27:07
Si da troppa importanza a queste emerite cippe, che si compiacciono delle loro gesta ed altri decelebrati sperano di emularli. Andrebbero perseguiti con leggi nuove e severe nella sostanza, come ripulitura e ritinteggiamento in primis delle scuole, da loro sicuramente vandalizzate nella loro escalation criminale.

QUICKMAP