Scuola, via alle assunzioni
ma sarà boom di supplenti

di Valentina Arcovio

2
  • 71
ROMA Manca all'incirca un mese alla riapertura delle scuole. Sono solo poche settimane per procedere alle 57.322 assunzioni a tempo indeterminato annunciate ufficialmente dal Consiglio dei Ministri. Per l'anno scolastico 2018-2019 è infatti previsto l'ingresso nelle scuole di 43.980 docenti su posto comune, di 13.342 insegnanti di sostegno, di 46 unità di personale educativo, di 212 dirigenti scolastici e di 9.838 unità di personale Ata, cioè amministrativo, tecnico e ausiliario. Pochi giorni fa, il ministro dell'Istruzione Marco Bussetti aveva sottolineato che le nuove assunzioni «sono più di quelle dello scorso anno», quando ne erano scattate 52mila, spiegando di essere «partiti dalla copertura del turn over» per cercare «poi di coprire quanti più posti vacanti possibili». Sempre nei giorni scorsi il ministro Bussetti aveva spiegato anche l'intenzione del ministero di agire per frenare il fenomeno della mobilità dei docenti: «Per evitare che i professori chiedano il trasferimento appena un anno dopo il concorso ha detto il ministro l'obiettivo è bandire concorsi soltanto dove ci sono posti liberi per le assunzioni, vincolando poi, per un periodo, la permanenza di chi viene assunto».

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 10 Agosto 2018, 09:09 - Ultimo aggiornamento: 11 Agosto, 10:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-08-10 09:57:44
Anche boom di calcinacci che cadono dai tetti?
2018-08-10 19:54:53
Scuole venete: viste le graduatorie sarà boom di supplenti meridionali.

QUICKMAP