Troupe di «Striscia» e Brumotti aggrediti al Parco Verde di Caivano. Nella gang anche un bambino

ARTICOLI CORRELATI
34
  • 14152
«Stasera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35) la violenta aggressione subita oggi da Vittorio Brumotti e la sua troupe in provincia di Napoli». Ne dà notizia un comunicato della trasmissione che racconta quanto avvenuto oggi. «Verso le 15 l'inviato e i suoi collaboratori si trovavano al Parco Verde di Caivano per documentare lo spaccio di droga che da tempo ha in parte abbandonato l'area del Rione Scampia per trasferirsi in questa cittadina a nord di Napoli. Per la prima volta una troupe televisiva ha documentato questo nuovo traffico esercitato in maniera molto organizzata e violenta da una banda di camorristi».

Ma, fa sapere una nota, «l'inviato di Striscia e la sua squadra non hanno nemmeno fatto in tempo a scendere dall'auto blindata, che sono stati circondati da 7-8 persone (tra cui un bambino) incappucciate che hanno cercato di aprire le portiere, minacciandoli di morte».



«Falliti i tentativi di aprire l'auto, i delinquenti hanno impugnato bastoni e una sedia con cui hanno sfasciato la carrozzeria e cercato di rompere i vetri, che per fortuna hanno resistito. Solo l'intervento dei carabinieri ha interrotto la violenta aggressione, ma gli agenti non sono riusciti a fermare nessuno dei camorristi. Intanto dalle finestre dei palazzi intorno continuavano ad arrivare insulti e minacce di morte nei confronti dell'inviato del Tg satirico e dei suoi collaboratori».
Giovedì 11 Gennaio 2018, 18:13 - Ultimo aggiornamento: 12 Gennaio, 12:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 34 commenti presenti
2018-01-12 13:30:37
Di drammatico ci aggiungo la lettura dei cotanti criticoni di Saviano&Gomorra che a loro dire evocano una situazione non corrispondente alla narrativa. Io temo che Gomorra sia solo una splendida prousse cinematografica, e che purtroppo la realtà sia molto peggiore.
2018-01-11 19:05:45
E potete stare ben certi che questi sarebbero i primi ad utilizzare il reddito di cittadinanza. Sicuro che compaiono tutti come disoccupati ed indigenti. Ma qui, invece dei giornalisti , o meglio insieme a loro dev'esserci lo Stato. Non è possibile che nessuno riesca ad accostarsi se non fa parte di "quella" società.
2018-01-11 19:25:14
Nn ne hanno accalappiato nemmeno uno degli incappucciati ??? E qual'è il problema, sono sempre gli stessi, tutti schedati, tutti recidivi e tutti a piede libero... a norma di legge !!! Volete sapere come funzionano le regole ??? Le pattuglie delle FF. OO. devono prendere il foglio di servizio, la macchina con quella targa (se ne hanno una ancora efficiente), compilare il foglio di viaggio (se hanno ancora qualche risma di carte) mettere i kilometri di partenza, condizioni meteo, vedere se c'è carburante, se no fare rifornimento e segnarlo su scheda carburante, fare attenzione a nn graffiare l'auto di servizio, tenere divisa in ordine pena punizione, attenti a nn essere troppo irruenti nelle azioni, farsi sparare ma mai estrarre pistola d'ordinanza, e se tutto va bene, rientro alla base con relativa segnatura dei km finali !!! E i ladri, i soliti ??? Fanno quello ke vogliono, ovvio, quello ke gli permette di fare la legge... BANANA REPUBLIC !!!
2018-01-11 18:37:09
insomma...non si riesce a capire (o non si vuole) che queste zone dove regna il malaffare ed il degrado ai massimi livelli bisogna bonificarle con azioni drastiche come abbattere tutto e ricollocare i residenti in altri posti anche fuori provincia o regione bisogna avere il coraggio di dire basta con i dormitori ormai ridotti a piazze di spaccio di turpi affari di pedofilia etcc....
2018-01-12 17:10:57
bel ragionamento, sei proprio ok!spero non superi i 20 anni, perchè in caso contrario, ti informo che ti sei fermato a quella età col cervello. Ricorda che quei 100 euro che ti dà la camorra, si pagano e anche con gli interessi. chi sceglie quella strada, o finisce al fresco o sotto terra! tu dirai: e come vivo senza 100 euro addosso? io ti rispondo: come mia mamma che mi ha cresciuto facendo le pulizie nei condomini e mio padre il bidello. non ho scarpe firmate, ne i phone, ma vado in giro a testa alta,vado al mare quando posso,o in montagna se mi ospitano. ciao buona vita.

QUICKMAP