Ordinò massacri nel 1861: revoca cittadinanza onoraria di Napoli al generale Cialdini

29
  • 6043
ll Consiglio comunale ha approvato all'unanimità un ordine del giorno con cui si impegna l'amministrazione comunale a «verificare la possibilità, alla luce della normativa vigente, di revocare il riconoscimento della cittadinanza onoraria al generale Enrico Cialdini». Cialdini si rese responsabile del massacro della popolazione civile di Pontelandolfo e di Casalduni, compiuto dal Regio Esercito il 14 agosto 1861. Nei mesi scorsi, il sindaco Luigi de Magistris - a quanto reso noto - aveva già impartito disposizioni ai propri uffici per avviare l'iter di revoca.
Lunedì 20 Marzo 2017, 17:52 - Ultimo aggiornamento: 20-03-2017 18:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 29 commenti presenti
2017-03-22 06:48:32
A piazza Garibaldi ...metterei un Eduardo o un Totò.....,
2017-03-21 19:59:09
Ma pensasse alle buche, ai parcheggiatori abusivi, ai trasporti, agli ambulanti che uccidono il commercio legale, alla Polizia Municipale che fa pietà, a ripristinare la villa comunale, a cacciare gli occupanti dei centri sociali che ci stanno a spese nostre, ah no, quelli lo votano.
2017-03-21 17:29:10
Piazza del plebiscito deve essere chiamata "Piazza delle Due Sicilie", credo che questo sia la logica modifica da apportare alla piazza più importante di Napoli che rappresenta il cuore della città, il cuore della Napoli Capitale della nostra vera Nazione, il cuore di tutto le Terre del Mezzogiorno!
2017-03-21 17:21:55
Finalmente!!!!!
2017-03-21 10:06:14
Che serve da monito per tutti i consigli comunali del Sud, ridando un senso alla storia! ripristiniamo la toponomastica originaria cancellata nel 1860:strade,teatri e quant'altro...le radici di un popolo non possono essere spazzate via.....

QUICKMAP