Napoli, strisce blu, stangata sui poveri
consiglieri comunali in rivolta

di Pierluigi Frattasi

9
  • 161
La riforma non è ancora partita, ma sui nuovi pass sosta per i residenti è già scontro. Il salasso, infatti, si abbatterà soprattutto sulle famiglie più povere. Secondo il tariffario previsto dal Comune, per chi guadagna da 2.500 a 5.000 euro all'anno è previsto un rincaro del 150%, passando dai 10 euro all'anno attuali a 25 euro, mentre anche la fascia normalmente protetta dei redditi tra i 5mila e i 15mila euro sarà penalizzata con tagliandi da 50 euro l'anno, con un incremento del 400%. Troppo per molti consiglieri comunali, che stanno valutando seriamente proposte correttive da avanzare durante la discussione della delibera in assise prevista per lunedì prossimo. Entro metà settimana, il documento dovrebbe arrivare all'attenzione delle commissioni congiunte Mobilità, Bilancio e Patrimonio e la discussione si annuncia infuocata. Attualmente, il pass residenti costa 10 euro. La riforma del Comune prevede di sostituire la tariffa unica con 5 fasce.

A seconda del reddito, il permesso di sosta avrà vari costi: 10 euro (Isee fino a 2.500 euro), 25 euro (fino a 5mila euro), 50 euro (fino a 16.750 euro), 100 euro (fino a 25.750 euro), 150 euro (oltre 25.750 euro). Il nuovo tariffario è stato approvato dalla giunta de Magistris con la delibera 132 del 15 marzo scorso e dovrebbe diventare esecutivo, salvo proroghe, molto probabili, dal primo aprile. L'obiettivo del Comune è incassare almeno un milione di euro in più già a partire da quest'anno, passando dagli attuali 7,4 milioni a 8,6 milioni. E arrivando a 9,8 milioni nel 2019. Non solo attraverso i rincari, ma anche con una forte lotta all'evasione, per un recupero medio calcolato del 2% all'anno. Per i napoletani, ad ogni modo, e soprattutto per le fasce meno abbienti e i quartieri di periferia si tratterà di una vera e propria stangata. A Roma e Milano, ad esempio, il talloncino per parcheggiare sotto casa è gratis per i residenti, mentre, nel capoluogo lombardo, solo per i domiciliati è previsto un costo di 250 euro l'anno. 

Continua a leggere sul Mattino Digital
Lunedì 20 Marzo 2017, 08:39 - Ultimo aggiornamento: 20-03-2017 09:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 9 commenti presenti
2017-03-20 17:00:23
Mi chiedo come fa chi ha un reddito ISEE compreso tra i 2500 ed i 5000 euro a permettersi un'auto! E poi facciamo storie per il passaggio da 10 a 25 euro per gli stalli quando l'assicurazione costa mediamente 800/1000 euro all'anno... Ma faciteme o' piacere!
2017-03-20 16:53:19
I consiglieri in rivolta? Fumo negli occhi e basta. Le associazioni per i consumatori dive sono? C'è poco da guadagnare anche per loro... Ormai siamo trattati da pecoroni
2017-03-20 13:57:55
tutti i soldi raccolti in più servono a finanziare l'anm , nota azienda di trasporto che non riesce a farsi pagare il biglietto e come antitodo aumenta il prezzo per i pochi fessi che il biglietto lo fanno e le strisce blù le pagano.E' la rivoluzione arancione ,bellezza...è uscito anche il libro...la città ribelle...cioè come un tizio arrivato alla carica con il 20 % di voti governa come se rappresentasse il 20 % della cittadinanza.In questo consiste la rivoluzione,il cosiddetto esperimento.Avevi una strada sotto casa senza strisce blù da secoli:primo passo della rivoluzione:ti riempio di strisce blu e ti costringo a pagare;secondo passo:pagare in base al reddito;se quindi sei evasore e non dichiari niente, ecco che risparmi pure;terzo passo:se appartieni a un cosiddetto centro sociale, ecco che la casa comunale ti da la possibilità di insediarti in uno dei tanti immobili comunali che potrebbero essere messi a reddito;e ti paga pure le bollette;quarto passo:ogni tanto quando qualcuno del nord arriva a Napoli la rivoluzione arancione ti consente anche di farti le ossa con una sana guerriglia stradale.
2017-03-20 11:31:13
Avete voluto di nuovo questo sindaco e company, e adesso non vi lamentate per tasse e balzelli esorbitanti,tanto fino al 2021 sarà sempre peggio
2017-03-20 11:29:02
25 Euro, all'anno, è una stangata? Per i più poveri? Che solo di assicurazione pagheranno almeno 700-800 Euro all'anno? Forse sono io che non vi capisco.

QUICKMAP