Sacchetti biodegradabili, il Consiglio di Stato dà l'ok: «Possono essere portati da casa»

I sacchetti biodegradabili potranno essere portati da casa. La sentenza finale arriva dal  dal Consiglio di Stato che ha fornito un parere su richiesta del ministero della Salute.

Dopo mesi di polemiche sembra che non sarà più obbligatorio dover pagare le buste dove mettere frutta e verdura al supermercato. Dallo scorso gennaio era scattato l'obbligo dei sacchetti compostabili che però non sono più stati distribuiti gratuitamente, ma il cui prezzo di aggira tra 1 e i 2 centesimi a seconda del supermercato.

Le buste compostabili però adesso potranno essere acquistate a parte e portate da casa dal consumatore, inoltre, non sarà obbligatorio usare sacchetti biodegradabili ma potranno essere utilizzati anche contenitori in carta, o comunque non di plastica. Il commerciante potrà vietare l'uso di contenitori portati da casa solo se non conformi alla normativa e comunque resta a tutti i cassieri e il personale del supermercato il diritto di fare controlli su ogni singolo sacchetto.
Mercoledì 4 Aprile 2018, 18:17 - Ultimo aggiornamento: 05-04-2018 09:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-04-05 08:10:04
In termini economici, per il consumatore che cosa cambia dal pagarli al supermercato o portarli da casa dopo averli acquistati?

QUICKMAP