Boccia: «Chiudere i negozi la domenica è punitivo e dogmatico»

No alla chiusura domenicali dei negozi, si alla detassazione del lavoro nel settimo giorno della settimana. Lo propone il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia. Chiudere gli esercizi commerciali la domenica «per fare gli interessi di qualche esercente, sia pure legittimo, pensando anche di bloccare Amazon rappresenta una posizione punitiva e dogmatica» dice il numero uno dell'associazione degli industriali. Che rilancia invitando il governo a «detassare il lavoro domenicale». «Avremo così - dice - magnifiche città aperte alla domenica per tutti anche per i turisti. Evitiamo anche il dogma della domenica, perchè di questo passo chiuderemo anche i ristoranti» ha concluso.
Mercoledì 12 Settembre 2018, 16:30 - Ultimo aggiornamento: 13 Settembre, 09:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2018-09-13 05:30:36
Oscar della antipatia, sempre saccente, crede di essere portatore del Verbo da illuminare di verita' il mondo : poveri familiari e dipendenti! Avere a che fare con lui ogni giorno sara' una sofferenza.
2018-09-12 21:59:17
Di conseguenza chiudono anche le sale cinematografiche, i ristoranti, ecc. ecc.? Il problema è un altro, i lavoratori sono costretti a lavorare anche di domenica senza essere retribuiti giustamente, o del tutto (almeno al Sud)
2018-09-12 19:45:27
caro boccia fattene una ragione è finita la cuccagna
2018-09-12 19:21:05
Condivido! E' una battaglia dogmatica come quelle dell'articolo 18. Meglio battersi per un miglioramento economico soddisfacente e un nuovo tipo di contrattazione che la chiusura festiva. I lavoratori del commercio ricevono stipendi da fame.
2018-09-12 20:19:30
riceveranno comunque stipendi da fame...deve cambiare la mentalità del lavoratore che accetta queste condizioni ignobili e devono aumentare i controlli da parte degli ispettori del lavoro. È impensabile che un'azienda ha 5 dipendenti tutti con contratto part-time e poi magari questi lavorano per 10 ore al giorno. Tutto questo deve finire. Detassare? Ok, ma maggiori controlli sullo stato dei lavoratori, oggi con la tecnologia sarebbe possibile inserire tranquillamente tutte le informazioni utili (presenze, orari effettivi di lavoro ecc) tramite internet. Non si può fare il ragionamento sempre a senso unico e a favore sempre di chi è proprietario.

QUICKMAP