Milleproroghe, tutte le misure
su tasse e detrazioni nel decreto

ARTICOLI CORRELATI
  • 5
Decreto Milleproroghe all'esame dell'Aula del Senato. Il decreto fiscale collegato alla Legge di Bilancio, licenziato dalla Commissione Affari Costituzionali di Palazzo Madama è stato oggetto di discussioni tanto da far slittare il voto del Senato a oggi.

Sul testo il Governo ha già annunciato che chiederà lo mozione di fiducia. Il testo sarà inviato alla Camera per l'approvazione definitiva che dovrà avvenire entro il 28 febbraio. Tra le misure approvate spicca un nuovo pacchetto di semplificazioni fiscali.  Le fatture IVA emesse e ricevute nel primo anno di applicazione del nuovo spesometro dovranno essere inviate con cadenza semestrale. La sperimentazione della lotteria dello scontrino, inizialmente prevista a partire dal 1° marzo 2017; per pagamenti di beni e servizi effettuati con carta di debito e di credito è stata fatta slittare, al 1° novembre prossimo. 

Prorogata al 31 dicembre 2017 la detrazione IVA al 50% per l'acquisto di case in classe energetica A e B cedute dalle imprese costruttrici.C'è un emendamento sulle vetture a noleggio con conducente (NCC) che ha fatto scattare una protesta dei tassisti nel centro di Roma. Il Milleproroghe, infatti, ha posticipato al 31 dicembre 2017 il termine per l'emanazione del decreto del ministero delle Infrastrutture e trasporti per impedire le pratiche di esercizio abusivo del servizio taxi e del servizio di noleggio con conducente.

Prorogato fino al 30 settembre il contratto di programma-parte servizi tra Stato e RFI (Rete Ferroviaria Italiana) del Gruppo FS.  Via libera a 887 assunzioni nella Polizia penitenziaria con lo scorrimento delle graduatorie dei concorsi.  Alla società Expo 2015 in liquidazione non si applicano le norme sulla spending review nelle amministrazioni pubbliche fino alla nomina del commissario liquidatore. Per il triennio 2017-2019 l'Anas sarà esentata dalle norme sulla spending review e dal blocco delle assunzioni per quanto riguarda posizioni tecniche, ingegneristiche e personale tecnico-operativo. Cade l'obbligo di indicare nel 730 gli estremi della registrazione del contratto di affitto a canone concordato e la denuncia Ici per poter ottenere la cedolare secca.  Aumenta la soglia limite dei contributi pubblici alle imprese editrici. Il contributo non può superare il 50% del fatturato lordo.
Giovedì 16 Febbraio 2017, 09:55 - Ultimo aggiornamento: 16-02-2017 10:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP