Manley: «Giornata triste, Sergio ci mancherà. Il secondo trimestre è stato duro per i conti Fca»

Il nuovo ad di Fca Mike Manley ha chiesto un minuto di silenzio in apertura di conference call per la presentazione dei risultati del trimestre. Manley ha parlato di «una giornata triste e difficile» per una notizia che «mi ha spezzato il cuore». «Non c'è dubbio che Sergio fosse uomo speciale che ci mancherà».

Il secondo trimestre è stato "duro" per Fca. Lo ha detto il nuovo amministratore delegato. Manley ha sottolineato che «anche Sergio Marchionne aveva anticipato che sarebbe stato un trimestre duro ed è stato così». Il nuovo numero uno ha ripercorso i numeri del secondo semestre pubblicati da Fca, segnalando che «ci sono stati anche elementi positivi».

La società ha rivisto al ribasso le stime per la fine dell'anno relative a ricavi netti ed ebitda adjusted, confermando quelle sull'utile netto adjusted. Il gruppo automobilistico per il 2018 si aspetta ricavi netti tra 115 e 118 miliardi di euro, un ebit adjusted tra 7,4 e 8 miliardi di euro, con un utile netto adjusted confermato pari a circa 5 miliardi di euro. Da segnalare anche il calo dell'utile netto nel secondo trimestre del 35%.




 
Mercoledì 25 Luglio 2018, 14:48 - Ultimo aggiornamento: 25-07-2018 15:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-07-25 17:23:39
siamo davvero preoccupati .la fca in mani completamente straniere che sicuramente investirà la dove la manodopera è più economica in aggiunta al fatto che la famiglia agnelli , una volta finita l'era dell'intervento statale , si sta sempre più ritraendo dagli investimenti per mantenere la competività e l'occupazione in italia. Sarebbe opportuno che il governo cominciasse a chiedere alla governance il pian o industriale per i prossimi anni perchè qui, più a spaventare il disimpegno fca, fa veramente temere la situazione dell'indotto che da lavoro a migliaia di lavoratori.

QUICKMAP