Conti pubblici: bene luglio, ma nei primi 7 mesi aumenta il fabbisogno

La sede del ministero dellEconomia
Peggiorano i conti pubblici nei primi sette mesi dell'anno nonostante il buon andamento di luglio. Nel mese che si è appena concluso il fabbisogno del settore statale ha fatto segnare un avanzo di 11,2 miliardi di euro, con un forte aumento rispetto ai 4,3 a luglio dello scorso anno. Il risultato dipende essenzialmente dallo slittamento dei termini per il versamenti fiscali (autotassazione).

Ma da gennaio a luglio si è accumulato un fabbisogno di 39,2 miliardi, superiore di 15,7 miliardi rispetto a quello dello stesso periodo del 2016. Un peggioramento che secondo il ministero dell'Economia è «legato anche a fattori straordinari già scontati nei tendenziali di spesa e in linea con le previsioni sottostanti il DEF 2017». Sui conti di luglio ha pesato anche la maggiore spesa sociale connessa all'erogazione da parte dell'Inps delle "quattordicesima" ai pensionati.

 
Martedì 1 Agosto 2017, 17:55 - Ultimo aggiornamento: 02-08-2017 17:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP