Italgas rileva Amalfitana Gas:
qperazione da 21 milioni

di Sergio Governale

Dopo la metanizzazione di Procida e quella in via di costruzione in tre Comuni dell'isola d'Ischia – Barano, Lacco Ameno e Casamicciola –, Italgas continua a espandersi in Campania e nel Mezzogiorno. La società quotata in Borsa, guidata da Paolo Gallo, rilevainfatti per 21 milioni di euro Amalfitana Gas. L'operazione, anticipata dal Mattino a inizio dicembre, si è perfezionata con l'acquisizione del ramo d'azienda, pari a 18,5 milioni, e comprende l'importo di ulteriori lavori per circa 2,5 milioni. Il complesso dei beni acquisiti include dodici concessioni in altrettanti Comuni, circa 330 chilometri di rete in esercizio, per oltre 22mila utenze servite. In particolare, i Comuni che passano in gestione a Italgas sono quelli di Somma Vesuviana, Viggiano, Baronissi, Calvanico, Pellezzano, Fisciano, Siano, Oliveto Citra, Contursi Terme, Montesano sulla Marcellana, Monte San Giacomo e Atena Lucana.

In Campania Italgas conta circa 750mila clienti per una quota di mercato del 60%. Gli investimenti previsti in regione per i prossimi cinque anni sono superiori a 300 milioni tra nuove infrastrutture, acquisizioni, manutenzione e sostituzione dei contatori tradizionali con quelli elettronici che trasmettono i consumi a distanza.

Nel frattempo la società acquisisce anche la rete di distribuzione del gas nel Comune di Portopalo di Capopassero, in provincia di Siracusa, per 2,2 milioni di euro. La rete si estende per circa 35 chilometri e raggiunge un bacino di circa 1.400 utenze potenziali.

Entrambe le operazioni rientrano nella strategia di crescita indicata nel piano industriale 2017-2023, che prevede 5 miliardi di euro di investimenti complessivi, e consentono a Italgas di rafforzare ulteriormente il proprio ruolo nel Mezzogiorno.
Giovedì 1 Febbraio 2018, 16:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP