Gnv e Moby, ordine in Cina per quattro traghetti luxury

Al centro Achille Onorato
Dopo l'ordine di due nuove navi cargo in Germania per Tirrenia, il gruppo partenopeo Onorato Armatori commissiona due unità passeggeri in Cina per Moby. Il contratto è stato firmato ieri con i cantieri della Gsi a Guangzhou assieme a Grandi Navi Veloci, che fa capo a Msc di proprietà del sorrentino Gianluigi Aponte, che commissiona per la sua flotta altre due unità. Si tratta nel complesso di quattro traghetti luxury. Il contratto prevede inoltre la possibilità di opzionare l'ulteriore costruzione di altre quattro unità ro-pax gemelle di ultima generazione, di cui due destinate a Gnv e le altre due alla famiglia Onorato. Con una capacità di 3.765 metri lineari, servizi di bordo tra cui ristorante, self service, bar, 536 cabine per ospitare fino a 2.500 passeggeri e l'equipaggio, le nuove unità avranno una velocità di 25 nodi e saranno caratterizzate da elevati standard di comfort. Aree comuni ampie e caratterizzate da linee semplici ed essenziali, spazi dal design razionale e pensate per rispondere alle esigenze di chi viaggia e di chi lavora a bordo, sono tra gli elementi innovativi previsti per le nuove costruzioni. Le nuove navi sono state progettate per ridurre l'impatto ambientale in osservanza di tutte le normative europee e internazionali. Qualora le infrastrutture lo permettano, sarà inoltre possibile operare le unità utilizzando Lng quale propellente. La prima sarà consegnata a Gnv nel 2020, la seconda nel 2021 a Onorato Armatori.
Lunedì 12 Febbraio 2018, 12:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP