Fusoliera made in Nola per l'Airbus dell'Emirates

di Pino Neri

0
  • 7
Pomigliano Emirates, la più importante compagnia aerea del Golfo, ha celebrato ieri la consegna del suo centesimo A380, il super jumbo della Airbus. La cerimonia si è consumata nel centro di Amburgo dell'Airbus, alla presenza dello sceicco Ahmed bin Saeed Al-Maktoum, presidente e ad di Emirates. Ma ieri nella città tedesca c'era anche un importante pezzo dell'industria aeronautica napoletana, delle fabbriche Leonardo di Nola e Pomigliano. Leonardo ha infatti progettato e realizzato nell'impianto di Nola (a Pomigliano per la progettazione) gran parte della fusoliera dell'A380. Lo stabilimento di Nola impiega circa 850 addetti. Qui si producono parti lavorate a macchina e si effettua la fabbricazione di lamiere metalliche e l'assemblaggio di pannelli con un elevato livello di integrazione ed automazione industriale. Questo perché l'impianto è stato concepito per realizzare aerostrutture con un elevato livello qualitativo e competitivo in termini di costi. L'impianto è una computerized integrated manufacturing con il controllo del processo produttivo in larga parte gestito da un unico sistema computerizzato. Tecnologia avanzata. Nel frattempo si prospetta un futuro roseo per Nola. Nel 2016 Leonardo e Airbus hanno infatti raggiunto a Tolosa l'intesa sulle condizioni commerciali per la realizzazione della fusoliera dell'Airbus A321. Leonardo produrrà dunque nell'impianto nolano, a partire dal 2018, l'aerostruttura di questo velivolo commerciale medio-grande.
 
Sabato 4 Novembre 2017, 09:42 - Ultimo aggiornamento: 04-11-2017 09:42

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP