Frenata sui voucher per famiglie
fino a 10 euro, imprese a 15

di ​Giusy Franzese

1
  • 3
ROMA. Il voucher imbocca la strada del doppio canale: da una parte le famiglie, dall’altra le micro-imprese e i professionisti (entrambi senza dipendenti). Con un terzo committente che già fa discutere: la pubblica amministrazione, che potrà continuare a pagare personale con i buoni lavoro nel caso di eventi eccezionali, calamità e solidarietà. Il cosiddetto “testo unico” (un disegno di legge che accorpa tutti quelli presentati sulla stessa materia dalle varie parti politiche) della commissione Lavoro della Camera presieduta da Cesare Damiano, è pronto e da martedì prossimo inizierà il suo iter.

Si tratta di una riforma che cambia in modo sostanziale il destino dei tanto discussi buoni lavoro e che il governo «apprezza», come ha riferito il ministro del Welfare Giuliano Poletti. Ciò non toglie che non è un testo chiuso. Anche perché non piace a tutti. Sicuramente non ai centristi, né di Forza Italia né della maggioranza che promettono battaglia nel passaggio al Senato (dove la commissione Lavoro è presieduta da Maurizio Sacconi). Non piace nemmeno alla Cgil, promotrice del referendum che li vuole abrogare. 

Per le famiglie il buono lavoro continuerà a costare 10 euro l’ora, di cui 7,5 andranno al lavoratore e il resto servirà per contributi previdenziali e assicurativi; per le aziende e i professionisti invece il costo si innalza e passa a 15 euro l’ora lordi, un aumento che servirà a dare ai lavoratori una copertura contributiva piena. Ma il doppio canale riguarda anche altri aspetti. La platea di voucheristi: le imprese e i professionisti potranno “pescare” solo tra studenti under 25, pensionati, disoccupati, disabili, soggetti in comunità di recupero e extracomunitari disoccupati da oltre 6 mesi. Non ci sarà invece nessun vincolo di «status occupazionale» del voucherista per le famiglie.

Continua a leggere su Il Mattino Digital
Venerdì 10 Marzo 2017, 10:17 - Ultimo aggiornamento: 10-03-2017 16:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-03-10 14:10:57
Questo governo ci tratta come dei miserabili. Fateci votare.

QUICKMAP