Fondi Ue, taglio del 7% per la coesione e la Campania rischia di perdere 370 milioni

di Nando Santonastaso

Il taglio ci sarà ma a conti fatti potrebbe essere più indolore di quanto si temeva. E addirittura, con l'aumento delle risorse per la gestione dell'immigrazione, i fondi Ue 2021-2027 per l'Italia potrebbero persino aumentare, secondo una fonte Ansa relativa ad un dossier riservato di Bruxelles. In attesa di saperne di più, un dato sembra certo: la Commissione Ue ha confermato ieri di voler ridimensionare le risorse assegnate nella prossima programmazione alla Politica di coesione quella decisiva per aiutare le aree più povere degli Stati membri, Mezzogiorno in testa e alla Politica agricola. Ma il taglio ipotizzato, il 5%, è la proposta più morbida tra quelle possibili anche se con il passare delle ore e una più attenta valutazione del dossier presentato dal Commissario Oettiger, si è arrivati al 12% in base ai prezzi 2018. In ogni caso sarebbe stato scongiurato il rischio, tutt'altro che remoto alla vigilia, di una stangata imposta dalla Brexit e dalla conseguente necessità di ridefinire il bilancio comunitario a 27 e non più a 28 (si era addirittura ipotizzata la rinuncia ai fondi strutturali o una ben più ampia sforbiciata).
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 3 Maggio 2018, 10:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP