Fincantieri-Stx, Pinotti: «Non può esserci una maggioranza coreana: non arretriamo»

ARTICOLI CORRELATI
2
  • 8
Su Stx «condivido quanto hanno detto Calenda e Padoan: l'Italia non farà un passo indietro. Non è accettabile che ci possa essere una maggioranza coreana al 66% e non una maggioranza italiana. Su questo non ci muoveremo di un millimetro ma speriamo invece che, aprendo anche a un ragionamento più approfondito sulla parte militare, possa esserci un accordo complessivo». Lo ha detto il ministro della Difesa Roberta Pinotti oggi a Genova in merito alla vicenda Fincantieri-Stx.
Lunedì 31 Luglio 2017, 12:38 - Ultimo aggiornamento: 01-08-2017 09:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-08-01 10:44:41
Qualcuno dica a Pinotti che i coreani non avevano una joint ventures con la cina fatta per costruire navi crocieristiche in cina;si chiama delocalizzazione e ovviamente comporta il trasferimento di know how all'estero.Solo un ad superficiale fa una joint venture con la cina e poi spera di prendersi anche i cantieri francesi.I francesi almeno sono più intelligenti.La storia insegna che il cinese prima impara e poi ti frega.
2017-07-31 14:18:20
questi qua continuano a fami tornare alal mente una battua di de niro in c'era una volta in america": "noi non ti chiediamo di prendere ordini. te li diamo e basta".

QUICKMAP