Pmi, Confindustria Napoli e Salerno
premiate da Borsa Italiana per Élite

di Sergio Governale

Unione Industriali Napoli e Confindustria Salerno, assieme ad Assolombarda e Confindustria Cuneo, sono state premiate da Borsa Italiana per il loro impegno in Élite, il progetto lanciato nel 2012 da Borsa Italiana in collaborazione con l'associazione datoriale di viale dell'Astronomia, che punta a supportare le aziende più ambiziose con un modello di business solido e una chiara strategia di crescita anche attraverso l'accesso ai mercati dei capitali per le imprese. La premiazione è avvenuta oggi a Roma nella sede nazionale di Confindustria.

Le due organizzazioni campane hanno ricevuto il riconoscimento Best Performer Desk 2017. Per Confindustria Salerno si tratta del secondo premio consecutivo vinto dopo quello del 2016. Unione Industriali Napoli è stata premiata per le adesioni delle aziende Ala, Bit4id, Dolciaria Acquaviva, Graded, Getra Power, Protom, Rdr e Tecno. Le aziende salernitane che hanno invece completato il percorso sono Tecnocap, Nuceria Adesivi ed Euroflex, mentre partecipano al progetto Feger, Pastificio Di Martino Gaetano e F.lli Antonio Amato, Cartesar, Bioplast, MeCar, Giaguaro, D&D D'Amico Italia e ReMa Plast.

"Il premio ricevuto dimostra la crescente consapevolezza, da parte delle imprese del nostro territorio, dell'importanza di dotarsi di strumenti e servizi che agevolino il reperimento dei capitali. Un percorso che abbiamo cercato di accelerare con la nostra azione associativa", commenta il numero uno degli imprenditori partenopei Ambrogio Prezioso.

"Quando si opera bene e si ha competenza, è naturale essere premiati - commenta il leader degli industriali salernitani Andrea Prete -. La nostra struttura funziona bene ed è stata riconosciuta come eccellente per la seconda volta di fila, tant'è che la nostra delegata, la dottoressa Marcella Villano, è stata adesso invitata a Londra nella sede del London Stock Exchange che controlla Borsa Italiana. Complimenti dunque alla mia struttura e complimenti alle aziende salernitane"!

Elite conta oggi 759 società da 30 Paesi, con ricavi aggregati di oltre 58 miliardi di euro per oltre 260mila posti di lavoro. Sono 472 le società italiane nel programma.
Venerdì 9 Marzo 2018, 20:26 - Ultimo aggiornamento: 09-03-2018 20:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP