Boccia (Confindustria): via le sanzioni alla Russia ma solo insieme al club Ue

Boccia (Confindustria): via le sanzioni alla Russia ma solo insieme al club Ue
0
  • 5
Togliere le sanzioni alla Russia gioverebbe all'economia italiana ma farlo da soli in Europa non è pensabile. È questa in sintesi la posizione di Confindustria espressa dal presidente Vincenzo Boccia che lancia anche un appello: «Basta campagna elettorale, ora si governi».

LEGGI ANCHE G7, nessuno strappo con la Ue. Merkel e Macron: Mosca resta fuori
LEGGI ANCHE Trenta: «L'Italia sta nella Nato, ma ha ruolo ponte con l'Est»

Le sanzioni alla Russia «da un punto di vista economico andrebbero tolte perché siamo un Paese ad alta vocazione esportativa» ma «è evidente che tutto questo va fatto in una compagine europea. Non possiamo fare le cose da soli, fuori dal club».

Così sui dazi Usa. «Il Governo deve difendere la posizione europea: questo ci dice che abbiamo bisogno di più Europa e non di meno Europa. È evidente che ai protezionismi degli altri noi possiamo e dobbiamo rispondere solo in chiave europea».

«Domenica finisca la campagna elettorale e si cominci a governare il Paese, le sue complessità», avverte poi il presidente di Confindustria. «Evitiamo che a settembre si entri in una nuova campagna elettorale», per «altri sei mesi», verso le europee. E sottolinea: «Ora il Paese va governato. Servono scelte. E queste scelte devono essere chiare. Non si può dire oggi una cosa e oggi un'altra». Così come la questione Europea non può essere «l'alibi» per «non affrontare la questione italiana»
Sabato 9 Giugno 2018, 12:29 - Ultimo aggiornamento: 09-06-2018 13:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP