Librerie, arriva lo sconto fiscale

0
  • 31
Arriva uno sconto fiscale per le librerie; mentre le manifestazioni carnevalesche potranno ottenere dei finanziamenti pubblici. Per la Farnesina, i musei e l'Agenzia industria e difesa ci sarà la possibilità di fare nuove assunzioni o confermare delle collaborazioni. La commissione Bilancio del Senato ha approvato una serie di emendamenti al ddl bilancio, che contengono alcuni micro interventi. I lavori proseguiranno oggi e domani, mentre mercoledì il testo dovrebbe approdare in aula per ottenere il via libera entro la settimana.

LIBRERIE: Arriva uno sconto fiscale per le librerie. La misura introdotta stabilisce che le attività commerciali specializzate nella vendita al dettaglio dei libri potranno utilizzare un credito d'imposta parametrato agli importi pagati di Imu, Tasi e Tari e le spese di locazione. Lo sconto fiscale è pari a 20.000 euro per gli esercizi che non risultano compresi in gruppi editoriali e 10.000 euro per gli altri. Le risorse a disposizione ammontano a 4 milioni per il prossimo anno e 5 milioni, rispettivamente, nel 2019 e 2020.

CARNEVALE: Per sostenere la manifestazioni carnevalesche vengono stanziati 2 milioni di euro l'anno, per il prossimo triennio. Le risorse sono destinate, in particolare, per manifestazioni di valore storico e culturare, che fanno parte della tradizione italiana del carnevale e per le attività e manifestazioni che sono collegate.  FARNESINA: Il ministero degli Esteri potrà bandire concorsi e, conseguentemente, assumere 75 dipendenti nel 2018 e 75 nel 2019. La spesa stimata è pari a 1,5 milioni nel 2018 e 5,8 milioni nel 2019.

AGENZIA INDUSTRIE DIFESA: Prorogati fino al 31 dicembre 2018 i contratti a tempo determinato, per il personale tecnico. La spesa stimata è di 540.000 euro.

MUSEI: Proroga del personale assunto a tempo determinato, per potenziare i sistemi museali e promuovere l'interazione e la collaborazione tra gli istituti ed i luoghi della cultura statali, regionali e degli enti locali. La normativa attuale, introdotta con la manovra correttiva della scorsa primavera, fissava entro la fine dell'anno il termine entro cui poter assumere personale, per una durata massima di nove mesi. Con la proposta di modifica gli enti avranno a disposizione due anni per assumere personale, per un periodo massimo di due anni.  
Lunedì 27 Novembre 2017, 14:51 - Ultimo aggiornamento: 28-11-2017 12:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP