Ecco il nuovo treno regionale Rock:
«Componentistica made in Naples»

di Sergio Governale

Ecco il nuovo treno regionale Rock di Trenitalia, realizzato da Hitachi Rail Italy, che oggi ha presentato a Pistoia il primo esemplare del treno doppio piano a cinque casse che Ferrovie dello Stato ha voluto per i pendolari italiani. Ora inizieranno i test sui binari.

«Il treno - spiega Giuseppe Marino, responsabile operativo del gruppo Hitachi Rail - è interamente made in Italy. Esce dalla fabbrica di Pistoia, ma appartiene a tutti gli altri stabilimenti Hitachi Rail di Italia, Napoli e Reggio Calabria, e del mondo che contribuiscono allo sviluppo del progetto secondo le proprie specifiche competenze».

A Napoli Hitachi Rail ha lo stabilimento in via Argine, dove produce tutta la componentistica elettrica, elettronica, di trazione e controllo, ovvero il cuore del nuovo treno, assieme ai carrelli del convoglio.

Sempre all'ombra del Vesuvio da mesi tutto il backbone informativo, cioè tutto il sistema nervoso del treno, è in fase di test insieme con il convertitore di trazione e motori attraverso il «gemello digitale» del treno realizzato in laboratorio. Non solo: i test qui sono realizzati in condizioni estreme, ad esempio surriscaldando i motori, non realizzabili durante le prove in linea.

«Stiamo cambiando la vita dei pendolari italiani con un piano di investimenti da 4,5 miliardi in nuovi treni», ricorda l'amministratore delegato del gruppo Fs Renato Mazzoncini, riferendosi alla maxi commessa per trecento Rock, che va ad aggiungersi ai 150 treni Pop di Alstom, per rivoluzionare il trasporto regionale. «Un'operazione industriale che, per valore economico e numero di treni, non ha precedenti in Italia», aggiunge, assicurando di voler «migliorare la mobilità integrata collettiva e condivisa del Paese».

L'obiettivo, sottolinea l'amministratore delegato di Trenitalia Orazio Iacono, è «portare comfort, pulizia, sicurezza, informazioni a bordo dei nostri treni regionali al livello di quelli dell'alta velocità» e che «la grande accelerazione dei nuovi treni garantirà ancora più puntualità. Vedremo i primi nuovi treni correre dalla primavera del 2019 sulle linee dell'Emilia-Romagna (39) e poi in Veneto (47), Liguria (28) e Toscana (4)».

«Il Rock racconta il nostro business e le nostre fabbriche», osserva l'amministratore delegato di Hitachi Rail Italy Maurizio Manfellotto.

Rock è il nuovo treno che Hitachi Rail sta sviluppando per Trenitalia sulla base dell'accordo quadro, siglato il 3 agosto 2016, che prevede la fornitura fino a 300 convogli ad alta capacità - in composizione 4, 5 e 6 casse - destinati al servizio regionale, per un importo complessivo di circa 3 miliardi di euro.

Inoltre, il Rock è best performer in termini di sostenibilità ambientale. Garantirà, infatti, un consumo specifico inferiore di circa il 30% rispetto ai treni comparabili presenti oggi sul mercato e avrà una riciclabilità dei materiali superiore al 95%. L'acquisto di nuovi treni regionali è uno dei progetti finanziati da Fs con il green bond emesso per la prima volta in Europa nel novembre del 2017 per 600 milioni di euro.
Mercoledì 18 Aprile 2018, 20:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP